Tom's Hardware Italia
Android

Galaxy S8, fragile ma più economico del previsto da riparare

Il Galaxy S8, a causa dell'adozione di un design borderless e di una costruzione per buona parte in vetro, si configura come un prodotto particolarmente fragile. Di contro, le componenti di ricambio risultano più economiche rispetto alla media dei top gamma.

Il Galaxy S8 è uno smartphone fragile ma relativamente economico da riparare. È quanto emerge da un duplice report realizzato, rispettivamente, da Square Trade (compagnia di assicurazione di dispositivi elettronici) e dal portale Motherboard. Una notizia interessante considerando le nuove soluzioni tecniche integrate nel top gamma Samsung.

Leggi anche: Recensione Samsung Galaxy S8 e S8+

Square Trade ha effettuato un vero e proprio droptest sul Galaxy S8. I risultati, visibili nel video, sono alquanto eloquenti. Le cornici estremamente ridotte espongono l'Infinity Display a una fragilità strutturale su tutti e quattro i lati. A tutto questo va aggiunto il largo utilizzo del vetro per la scocca, che inevitabilmente incide anche sulla resistenza alle cadute della back cover.

Il fatto che la riduzione delle cornici incida sulla resistenza degli smartphone alle cadute è cosa nota. In tal senso, il Mi Mix di Xiaomi è stato un vero e proprio precursore. Presentato a fine 2016, il top gamma borderless dell'azienda cinese ha immediatamente mostrato una certa fragilità del display nei drop test, così come il retro in ceramica.

A tutto questo va aggiunta l'indagine effettuata dal portale Motherboard, che ha contattato una serie di centri assistenza dislocati negli Stati Uniti. I tecnici hanno confermato di aver già acquistato un'ingente quantità di componenti di ricambio per il Galaxy S8, in previsione di un'elevata richiesta di interventi.

Galaxy S8 fragile
L'Infinity Display del Galaxy S8

La vera sorpresa però risiede nei costi di questa componentistica che, a detta dei tecnici, sono più bassi del previsto. Acquistando all'ingrosso in Cina, un display per il Galaxy S8 costa poco più di 200 dollari. Durante il primo periodo sul mercato, uno schermo per Galaxy S7 si posizionava tra i 50 e i 100 dollari in più, mentre per quello di iPhone 7 erano necessari 300 dollari.

Si tratta certamente di un prezzo non irrisorio anche per il Galaxy S8, ma che in parte stupisce considerando il pannello OLED e la nuova tecnologia dell'Infinity Display. Peculiarità che avrebbero dovuto far lievitare il prezzo del componente, anziché contenerlo rispetto alla generazione precedente. Secondo i tecnici però, la spiegazione è molto semplice.

iPhone 8
Un concept di iPhone 8

Da una parte, il passaggio di Apple alla tecnologia OLED in relazione a iPhone 8, su cui si sta speculando da tempo, avrebbe fatto diminuire i prezzi dei pannelli. Inoltre, la stessa Samsung starebbe cercando di contenere i costi di riparazione del Galaxy S8 nella logica di spingere gli utenti a preferirlo al Galaxy S7, più oneroso da riparare.

Motivazioni che potrebbero avere senza dubbio un fondamento di verità, anche perché l'azienda sudcoreana ha evidentemente lavorato nella direzione di non complicare in maniera eccessiva la vita dei tecnici con il Galaxy S8. È opportuno ricordare, in tal senso, l'analisi effettuata da iFixit in relazione al grado di riparabilità del nuovo top gamma Samsung.

Galaxy S8 teardown
L'apertura della scocca del Galaxy S8 effettuata dai tecnici iFixit

Infatti, nonostante la particolare costruzione con il design quasi borderless, iFixit ha assegnato un punteggio superiore al Galaxy S8 rispetto al Galaxy S7, evidenziando come il primo, anche se di poco, sia più facilmente riparabile del secondo. Certo, il risultato di 4/10 sta comunque a indicare un prodotto su cui è complesso intervenire ma, considerando il form factor, si tratta in ogni caso di un riscontro rilevante in senso positivo.

Leggi anche: Galaxy S8, riparabilità superiore al Galaxy S7

Al di là comunque di questi dettagli, è evidente come il trend di ridurre il più possibile le cornici, che sta diventando dominante nel settore smartphone, comporti anche una serie di conseguenze in termini di resistenza dei dispositivi, soprattutto per i display. Se anche Apple dovesse davvero andare in questa direzione con iPhone 8, la situazione potrebbe allargarsi molto rapidamente.

Galaxy S8 teardown
La procedura per rimuovere la batteria del Galaxy S8

I prossimi mesi saranno dunque molto interessanti. La diffusione su larga scala degli smartphone borderless potrà consentire di verificare se effettivamente i centri assistenza saranno particolarmente affollati da questi dispositivi. La sensazione è comunque quella dell'ennesima fonte di guadagno per i produttori.