Tom's Hardware Italia
Apple

GPU Apple per gli iPhone? Addio PowerVR nel 2018

Apple sarebbe al lavoro sulla progettazione di una GPU proprietaria da integrare negli iPhone. Potrebbe dunque essere abbandonata la gamma di processori grafici PowerVR, realizzati dall'azienda inglese Imagination Technologies.

Apple potrebbe integrare una GPU proprietaria a partire dagli iPhone del 2018. È quanto emerge dalle dichiarazioni rilasciate da Imagination Technologies, azienda inglese responsabile della realizzazione dei processori grafici PowerVR, adottati attualmente sui dispositivi mobili dell'azienda di Cupertino.

Si tratterebbe di un duro colpo per Imagination Technologies, il cui fatturato è composto per metà proprio dalle royalties derivanti dalla vendita di iPhone e iPad (che pure montano GPU PowerVR). Tra l'altro, Apple detiene l'8% dell'azienda inglese, e in passato si è vociferato circa l'intenzione di una completa acquisizione da parte dell'azienda di Cupertino.

iPhone 7 Plus
iPhone 7 Plus con GPU PowerVR Serie 7XT

Una possibilità poi sfumata, con Apple che evidentemente ha pianificato da tempo questo importante cambio di rotta, che consentirà di avere un controllo a 360° su CPU e GPU. Del resto, l'azienda di Cupertino non è nuova a queste soluzioni proprietarie, una strategia che molto spesso ha contribuito al successo dei dispositivi della mela.

Basti pensare proprio ai SoC Apple AX integrati in iPhone e iPad che, soprattutto in single core, continuano a distanziare nettamente i diretti concorrenti, contribuendo evidentemente alle ottime prestazioni, grazie ad una perfetta ottimizzazione tra hardware e software, da sempre un cavallo di battaglia dell'azienda di Cupertino.

iPad Pro 9.7
iPad Pro 9.7 con GPU PowerVR Serie 7

A questo punto resta da capire quali potrebbero essere le novità introdotte da queste GPU progettate direttamente da Apple. In tal senso, Imagination Technologies si è detta perplessa circa la possibilità che non vengano violati i propri brevetti, considerando l'integrazione già esistente con i SoC AX.

Non è escluso dunque che Apple possa completamente riprogettare i processori, considerando come le tempistiche indicate dall'azienda inglese siano coerenti con questa possibilità. Imagination Technologies ha infatti dichiarato di dover dire addio alle royalties provenienti da iPhone e iPad a partire da 15-24 mesi a partire da aprile 2017.

iPhone 6s
iPhone 6s con GPU PowerVR GT7600

Una rivoluzione che toccherà dunque anche i tablet della mela morsicata, per i quali il futuro è sempre più incerto, considerando la spirale recessiva del settore specifico e la necessità di dover operare un salto di qualità funzionale, magari con la possibilità di poter cominciare a far girare anche gli applicativi desktop.

Tutto potrebbe essere un tassello del puzzle in cantiere a Cupertino. Considerando come i dispositivi mobili (iPhone soprattutto) siano diventati il core-business di Apple, è evidente come l'azienda debba necessariamente guardare al futuro, nella logica di potersi far trovare pronta ad eventuali cambi di rotta del mercato.

ipad air 2
iPad Air 2 con GPU PowerVR GXA6850

Sarà comunque necessario del tempo per poter portare a compimento questo progetto. iPhone 9 (o 8s?) potrebbe essere il primo smartphone Apple a montare una GPU proprietaria, potendo magari offrire un vero salto di qualità nelle prestazioni grafiche, in attesa di un commento ufficiale da Cupertino sull'intera vicenda.