Telefonia

Grande novità per Telegram: da oggi è possibile importare le chat di WhatsApp!

Telegram era diventata già da tempo una delle alternative preferite a WhatsApp, ma da oggi la sua popolarità potrebbe aumentare a dismisura. Se eravate indecisi sul suo utilizzo, la notizia odierna potrebbe convincervi del tutto.

Grazie al nuovissimo update 7.4 rilasciato per iOS, infatti, l’app di messaggistica consente agli utenti di importare liberamente le proprie chat da WhatsApp, Line e KakaoTalk. Basterà semplicemente avere le versioni aggiornate delle app in questione.

Telegram copertina

Telegram non ha annunciato in maniera ufficiale la nuova feature sul blog, ma diversi utenti sono riusciti a effettuare uno screen che testimonia il tutto.

Si tratta di un’importante novità che potrebbe far vacillare WhatsApp e convincere gli affezionati a migrare su Telegram. Lo stesso Pavel Durov, fondatore dell’app, ha confermato come migliaia di utenti abbiano già effettuato una sostituzione.

Uno screen che testimonia la nuova feature di Telegram che consente di importare le chat di Whatsapp. Credits: AndroidAuthorithy
Importare le chat di Whatsapp su Telegram? Da oggi è possibile

Questa notizia rappresenta l’ennesima doccia gelata per WhatsApp, che da diversi giorni si trova al centro di numerose polemiche riguardanti le nuove norme sulla privacy.

Per venire incontro agli utenti, la società ha deciso di rimandare al 15 maggio l’accettazione delle nuove politiche (inizialmente prevista a febbraio). WhatsApp ha provato a difendersi spiegando come non volesse in alcun modo espandere la diffusione dei dati degli iscritti con la piattaforma di Facebook, ma l’eco mediatico è stato in ogni caso negativo.

Ad approfittarne ci hanno pensato proprio Telegram, che ha fatto registrare 25 milioni di download in tre giorni, e Signal, che ha superato addirittura la soglia dei 50 milioni di utenti. Quest’ultima ha ricevuto l’endorsement di Elon Musk e Edward Snowden, prontissimi a consigliare l’app in questione.

Non bisogna dimenticare, però, come anche Telegram sia stata nel mirino di diverse critiche: l’organizzazione americana no-profit Coalition for a Safer Web ne aveva chiesto la rimozione dall’Apple Store a seguito dell’attacco al Campidoglio da parte degli attivisti pro Trump, ma la proposta non è andata a buon fine.

Siete alla ricerca di uno smartphone LG di fascia media a un prezzo accessibile? Allora il modello K40 può fare al caso vostro. Lo potete trovare qui.