Tom's Hardware Italia
Android

Honor 10, il top di gamma che strizza l’occhio ai giovani

Honor 10 ha fatto il proprio debutto sul mercato seguendo a pieno la filosofia dell'azienda cinese. Parliamo di un brand nato per andare incontro alle esigenze del pubblico più giovane, una vocazione che traspare nettamente dalla strategia commerciale e di comunicazione della società guidata da George Zhao. Non è un discorso legato esclusivamente al rapporto […]

Honor 10 ha fatto il proprio debutto sul mercato seguendo a pieno la filosofia dell'azienda cinese. Parliamo di un brand nato per andare incontro alle esigenze del pubblico più giovane, una vocazione che traspare nettamente dalla strategia commerciale e di comunicazione della società guidata da George Zhao. Non è un discorso legato esclusivamente al rapporto qualità/prezzo, certamente uno dei punti di forza di questo dispositivo, quanto alla tipologia di esperienza utente strutturata attorno ad esso.

In questo articolo ripercorriamo quindi le caratteristiche principali che rendono questo prodotto ideale per i giovani, e cioè: il design, la qualità fotografica e le prestazioni.

I giovani tendono certamente più di tutti a distinguersi, e il design con colori cangianti rende Honor 10 un prodotto decisamente diverso da molti altri. La fotografia è l'elemento comunicativo più impattante di tutti i Social Network, dove appunto i più giovani sono super-attivi. E infine le prestazioni, che in questo caso specifico permettono di utilizzare i videogiochi offrendo un'esperienza ludica di alto livello.

Un design cangiante

Lo smartphone, si sa, non è un semplice prodotto di elettronica di consumo. Nel corso degli anni è diventato quasi uno status symbol, un oggetto da mostrare, addirittura da poter abbinare al proprio modo di vestire. Il design di Honor 10, al netto delle soluzioni tecniche, rappresenta la perfetta sintesi dell'evoluzione di questi concetti.

honor 10 final 1
Honor 10 Glacier Grey

Non a caso, l'aspetto di questo smartphone è frutto della collaborazione tra Honor e il Paris Aesthetics Center, il cui Chief Designer è intervenuto nel corso della presentazione del dispositivo assieme a George Zhao. Questo a voler ulteriormente sottolineare l'importanza della qualità costruttiva e delle linee estetiche nella progettazione del prodotto in questione.

Leggi anche: Recensione Honor 10, equilibrio e completezza

La back cover è realizzata in vetro, con una doppia curvatura laterale che le consente di innestarsi perfettamente sulla cornice laterale in metallo. La sensazione di un design minimal entra in contrasto con i riflessi cangianti offerti dal pannello posteriore, soprattutto nelle colorazioni Phantom Blue e Phantom Green, entrambe disponibili all'acquisto in Italia.

IMG 0005 2389x1710 1024x733

A seconda dell'angolazione con la quale la luce colpisce la back cover, Honor 10 restituisce diverse varianti cromatiche. Un effetto davvero ben riuscito, che tra l'altro può essere abbinato con i wallpaper realizzati ad-hoc dall'azienda cinese. Una grande attenzione al dettaglio, che si percepisce anche solo tenendo tra le mani lo smartphone.

Le varie antenne per la connettività sono state nascoste con delle piccole bande in policarbonato posizionate sulla cornice laterale. Hanno un colore più opaco rispetto al resto del frame, integrandosi perfettamente con il design, senza risultare invasive. Nonostante i 5,84 pollici di schermo, Honor 10 si tiene molto bene in mano, anche grazie al lavoro di riduzione delle cornici. I 153 grammi di peso consentono di portarlo con sé nella quotidianità senza alcun fastidio, un aspetto che potrebbe far felice anche il pubblico femminile.

honor 10 final 9
Honor 10 Midnight Black

E poi c'è il notch, la tanto chiacchierata "tacca" frontale. Anche Honor 10 ha abbracciato questo particolare estetico, con la solita cura al dettaglio. Le cornici sono infatti perfettamente simmetriche, mentre il bordo inferiore frontale (che è quello più pronunciato) è stato sfruttato per nascondere letteralmente sotto il vetro il sensore biometrico. Una soluzione davvero molto comoda, che tra l'altro offre una maggiore sensazione di continuità con la back cover.

Insomma, Honor 10 non passa inosservato. Si tratta di un oggetto bello da mostrare, ma con un design pensato per essere funzionale al classico utilizzo di uno smartphone. Una vera e propria evoluzione estetica di un brand che oggi, qualitativamente, non ha paura di scontrarsi con i big del settore.

honor 10 final 10
Honor 10 Phantom Blue

Qualità fotografica, l'arma in più

Sul retro è presente la scritta "AI Camera". L'intelligenza artificiale, grazie all'NPU (Neural Processing Unit) integrata nel processore Kirin 970 di Honor 10, consente al comparto fotografico di sfruttare funzionalità basate sul machine learning. Una possibilità che caratterizza in maniera importante l'esperienza utente, esaltando l'hardware a disposizione dello smartphone.

Honor 10 può infatti contare su una dual-camera posteriore, con sensore principale da 16 MP RGB abbinato a uno secondario da 24 MP monocromatico, entrambi con obiettivi f/1.8. Grazie alle funzionalità di machine learning, lo smartphone è in grado di riconoscere automaticamente fino a 500 scenari diversi raggruppati in 22 categorie, adeguando di consenguenza i parametri di scatto.

Schermata 2018 05 24 alle 18 55 49

Cosa vuol dire concretamente? Ad esempio, la fotografia di un fiore verrà esaltata nei colori, quella di un soggetto in primo verrà riconosciuta come ritratto con effetto sfocato sullo sfondo, quella che ritrare un piatto di sushi consentirà di apprezzarne anche i minimi dettagli. Tutto da poter poi condividere velocemente attraverso i social.

IMG 20180513 211055
IMG 20180514 114358
IMG 20180513 193537 (2)

IMG 20180519 211657
IMG 20180513 192842
IMG 20180513 223312

La fotocamera frontale da ben 24 MP recita un ruolo da protagonista nell'esperienza utente. Oltre a consentire di realizzare selfie con la funzionalità "ritratti 3D" (vedete un paio di esempi qui sotto), permette anche di abilitare il riconoscimento del volto per lo sblocco di Honor 10, che funziona davvero molto bene.

IMG 20180512 235240
IMG 20180525 163901
IMG 20180513 205043
IMG 20180525 163950

Non mancano gli effetti grafici, il pane quotidiano di chi vive su Instagram. Il software approntato dall'azienda cinese, da questo punto di vista, mette a disposizione decine e decine di possibilità: dalla modalità artista ai filtri, passando per la funzionalità che consente di aggiungere una filigrana agli scatti, anche con testo personalizzabile. Insomma, avrete di che divertirvi.

IMG 20180525 163331
IMG 20180525 163219
IMG 20180525 163342
IMG 20180525 170515
IMG 20180525 163517
IMG 20180525 163252

Una spiccata vocazione al gaming

Una piattaforma hardware composta dal SoC Kirin 970 a da 4 GB di RAM non poteva che garantire prestazioni di alto livello, come del resto abbiamo già avuto modo di raccontarvi nella nostra recensione completa. Una caratteristica che si riflette in ambito gaming, dove Honor 10 restituisce un'esperienza davvero convincente.

Huawei's first mobile AI computing platform 1270x714

Non a caso, l'azienda ha preinstallato una selezione di giochi, tra cui spiccano Asphalt Nitro, Spiderman Ultimate Power e Assassin's Creed Unity (quest'ultimo in versione demo). Honor 10 non mostra praticamente mai il fianco, anche dopo lunghe sessioni di gaming. Lo smartphone appare sempre fluido, senza alcuna perdita di frame rate.

DSC00885 JPG

I pochi millimetri di cornice sui tre lati del pannello frontale sono determinanti affinché non vi siano tocchi involontari sul display. Inoltre Honor 10 può essere impugnato senza coprire l'altoparlante di sistema con le mani, considerando come, in ambito gaming, il dispositivo venga spesso orientato in landscape. Infine, impossibile non citare la modalità "game suite", che consente di non mostrare le notifiche durante le sessioni di gioco. Attenzione anche ai piccoli dettagli, appunto.

La vocazione al gaming di Honor 10 conferma l'attenzione a questo ambito da parte dell'azienda cinese. Recentemente è stata infatti annunciata anche la collaborazione con Gameloft per l'organizzazione di una delle competizioni di esports più importanti d'Europa, ovvero Modern Combat Versus Honor International Series, con Honor View 10 (phablet di fascia alta, qui la nostra recensione) dispositivo ufficiale della gara.

For the Brave

Oltre a tutta la potenza messa a disposizione, alla qualità dello schermo e all'ottima resa del comparto fotografico, Honor 10 può contare anche su un'autonomia di alto livello. Merito della batteria da 3.400 mAh che, tra l'altro, può essere ricaricata da 0% al 50% in appena 25 minuti, una grande comodità nell'uso di tutti i giorni.

Leggi anche: Honor 10 già a quota 1 milione di unità vendute in Cina

"For the Brave" recita il claime dell'azienda cinese. La strategia che ruota attorno ad Honor 10 è certamente coraggiosa, e potremmo essere di fronte a un best-seller nel segmento di appartenenza (ha già venduto 1 milione di unità in Cina in meno di 1 mese), soprattutto in relazione al pubblico più giovane, che potrebbe facilmente essere conquistato da questo top di gamma camaleontico.


Tom's Consiglia

Honor 10 è disponibile anche nella versione da 128 GB di memoria interna, un'esclusiva dello store ufficiale HiHonor. Lo trovate a questo link.