Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Android

HTC Exodus 1, uno sguardo da vicino al primo smartphone blockchain

HTC Exodus 1 avrebbe dovuto rivelarsi al pubblico cinese durante un meeting a Shenzen, ma per questioni di tempistiche questo non è potuto avvenire. La nota testata TechCrunch ha potuto comunque dare uno sguardo da vicino alla nuova creatura dell’azienda taiwanese, primo smartphone blockchain che potrà contare su Zios, un micro sistema operativo dedicato alla gestione delle criptovalute.

Dando un’occhiata alle foto del dispositivo, si può notare come il design sia molto simile a quello di U12 Plus, fatta eccezione per la back-cover realizzata in vetro trasparente. Importante specificare che i chip visibili nella parte superiore siano finti, con funzionalità prettamente estetiche. Nella parte sottostante, invece, è ben visibile il logo ‘Exodus’, nome distintivo del modello.

Lo smartphone appare in tutte le foto spento, questo perché HTC si è detta non pronta a mostrare l’interfaccia del sistema operativo. Phil Chen, responsabile del progetto, ha affermato che si sta procedendo con il massimo della cautela con l’implementazione delle tecnologie dedicate alla gestione delle criptovalute.

Le parole di Chen lasciano intendere che la volontà dell’azienda con base a Taiwan, sia quella di rilasciare le proprie tecnologie su licenza, un po’ come accade con Google per i Pixel. Non solo, le dichiarazioni lasciano spazio ad un cambiamento futuro che vedrà HTC impegnata sempre maggiormente nello sviluppo di software piuttosto che di hardware.

HTC U12+, smartphone Android top di gamma da 6 pollici, è disponibile all’acquisto attraverso Amazon. Lo trovate a questo link.