Smartphone

Huawei, altro segnale positivo: il Mate 20 Pro torna nella beta di Android Q

Altra buona notizia per Huawei, dopo la riammissione nella SD Association, nella Wi-Fi Alliance, nella JEDEC e nel Bluetooth Special Interest Group. Il Mate 20 Pro infatti, uno degli smartphone top di gamma dell’azienda cinese, è stato nuovamente inserito nel programma beta di Android Q, dopo essere stato rimosso a seguito della sospensione della collaborazione con Google.

Si tratta di un segnale certamente importante, anche se comunque non ci sono ancora novità ufficiali in merito alla situazione del ban imposto dal Governo degli Stati Uniti. Anche in merito alla riammissione del Mate 20 Pro nel programma beta di Android Q, non sono state rilasciate dichiarazioni, con lo smartphone che è semplicemente riapparso nel portale ufficiale del robottino verde a questo link.

La sensazione è che i 90 giorni di proroga concessi a Huawei dagli U.S.A. stiano sortendo gli effetti sperati dall’azienda cinese. Ovviamente, come sempre in questi casi, è bene non dare nulla per scontato e attenersi alle informazioni ufficiali disponibili. In ogni caso, il Mate 20 Pro potrà nuovamente beneficiare, almeno allo stato attuale, delle versioni beta di Android Q. Certamente un’ottima notizia per tutti i possessori di questo dispositivo.

Il Mate 20 Pro è in offerta su Amazon con oltre 300 euro di sconto. Lo trovate a questo link.