Tom's Hardware Italia
Android

Huawei: le aziende USA potrebbero tornare a vendere tra 2-4 settimane

Gli USA potrebbero concedere le licenze alle società statunitensi che hanno richiesto di poter tornare a fare affari con Huawei in appena due settimane.

La situazione che vede contrapposti gli Stati Uniti e Huawei si arricchisce di un nuovo tassello. Gli USA potrebbero concedere le licenze alle società statunitensi che hanno chiesto di poter tornare a fare affari con il produttore cinese in appena due settimane. È quanto riportato dall’agenzia di stampa Reuters che cita uno dei fornitori del colosso di Shenzhen, il quale fa riferimento a un incontro avuto con il Dipartimento del Commercio per chiedere chiarimenti in merito alle licenze.

La fonte – che ha chiesto di rimanere anonima – ha riferito che un rappresentante degli Stati Uniti ha affermato che le licenze potrebbero essere cocesse nell’arco di due o quattro settimane senza però aver delineato i criteri per l’approvazione. Tuttavia, è probabile che ogni richiesta venga analizzata caso per caso. Un portavoce del Dipartimento del Commercio, infatti, ha riferito a Reuters che l’organo sta “valutando tutte le licenze e determinando ciò che è nell’interesse della nazione per la sicurezza nazionale“.

Ci sono ancora molti dubbi su quali aziende potranno ricevere la licenza e sulla base di cosa alcuni prodotti verranno considerati un rischio per la sicurezza nazionale o meno. Attualmente, le società USA possono vendere beni al fine di mantenere le reti esistenti e fornire aggiornamenti software agli smartphone Huawei – come nel caso di Google con Android – ma è vietato stipulare accordi per nuove vendite di beni e servizi di produzione americana.

All’indomani delle dichiarazioni del Presidente Donald Trump relative a un allentamento delle restrizioni su Huawei, il Dipartimento del Commercio ha specificato che le aziende USA potranno tornare ad avere rapporti commerciali con il produttore cinese solo per quanto riguarda la vendita di apparecchiature che non pongono problemi di sicurezza nazionale e che sono ampiamente disponibili anche in altre parti del mondo. Huawei resta, però, ancora nella Entity List.

Pur essendo sulla via di una possibile risoluzione, la situazione resta ancora molto complicata. A questo punto, non ci resta che attendere ancora qualche settimana per capire a quali aziende il governo consentirà di collaborare con Huawei.

Xiaomi Mi 9 è disponibile all’acquisto su Amazon a 449 euro. Lo trovate a questo link.