Tom's Hardware Italia
Android

Huawei Mate X: “Avevamo un prototipo come il Galaxy Fold, ma lo abbiamo scartato”

Richerd Yu, CEO di Huawei, ha dichiarato che per il loro smartphone pieghevole Mate X hanno lavorato su un prototipo simile al Galaxy Fold ma che è stato scartato perché non andava bene.

Huawei e Samsung sono i due colossi che hanno ufficialmente presentato il loro smartphone pieghevole: Mate X e Samsung Fold. Le soluzioni scelte per ricreare il nuovo form factor sono diverse e allo stato attuale è difficile dire quale sia il migliore. Il CEO di Huawei – Richard Yu – ha affermato a Business Insider che l’azienda cinese aveva un prototipo con design simile a quello sudcoreano ma che è stato scartato perché non andava bene.

La differenza tra i due risiede sostanzialmente nel modo in cui i display si piegano. Quando è aperto, Mate X conta su un display da 8 pollici che può essere richiuso piegandolo verso l’esterno e andando – di fatto – a separare i due schermi: quello da 6,6 pollici (utilizzato come smartphone) e quello esterno da 6,38 pollici. Mentre, Galaxy Fold ha una configurazione differente.

Il dispositivo flessibile di Samsung ha un piccolo display dedicato alla modalità smartphone sulla parte esterna e un secondo pannello più grande per usarlo come tablet. La chiusura, in questo caso, avviene chiudendo verso l’interno. Dunque, ci troviamo davanti a due display.

Ed è proprio questo aspetto che viene criticato da Richard Yu il quale ritiene che avere due schermi renda lo smartphone troppo pesante. Le differenze tra i due innovativi smartphone hanno acceso una serie di dibattiti su quale sia il migliore. Alcuni vedono il Mate X più delicato a causa dell’apertura verso l’esterno che espone continuamente il display a graffi e urti. Altri, invece, ritengono che Galaxy Fold non si chiuda abbastanza e questo potrebbe consentire a polvere e oggetti di entrare in contatto con il display.

Insomma, è davvero troppo difficile prendere una posizione almeno finché non avremo modo di provarli entrambi. Ad oggi, la soluzione di Huawei sembra quella più riuscita con l’interfaccia grafica che si adatta velocemente quando passa da tablet a smartphone e viceversa. In fondo, si tratta dei primi modelli e se il futuro del mercato smartphone andrà verso questa nuova direzione ci sarà sicuramente modo di poter migliorare ogni aspetto critico che un display flessibile comporta.

Huawei Mate 20 Pro è disponibile all’acquisto attraverso Amazon con una cover in omaggio. Lo trovate a questo link.