Android

Huawei rivoluziona la fotografia con la fotocamera a lenti liquide

Negli ultimi anni, quando si parla di Smartphone Huawei, indubbiamente il riferimento va alle ottime fotocamere che questi posseggono e sono considerate da molti recensori il punto di riferimento per la fotografia Mobile.

L’evoluzione va avanti e con essa le tecnologie utilizzate. Ecco quindi che Huawei è pronta a fare un ulteriore step per alzare ancora di più le prestazioni fotografiche dei suoi smartphone. Come?

Huawei

L’azienda cinese riferisce di essere nella fase finale del processo di test per creare la prima fotocamera a lenti liquide. Ma che privilegi avrà questo nuovo tipo di implementazione? Ebbene, riuscirà addirittura a rendere praticamente istantaneo l’autofocus, allo stesso livello di quello dell’occhio umano.

Il primo smartphone ad implementare tale tecnologia dovrebbe essere proprio Huawei P50 Pro, di cui abbiamo svelato i dettagli di recente qui. Con il teleobiettivo a lente liquida, ad esempio, il modulo “altererà la quantità che il liquido avrà” per aiutare a fargli prendere una forma che agevoli maggiormente il passaggio di luce nel sensore. Questo avverrà grazie all’utilizzo di un piccolo motore che, associato ad un hardware dedicato, sposterà la lente liquida e ciò che ne consegue. Non solo maggiore qualità, l’utilizzo di questa nuova tecnologia aiuterà il modulo fotocamera tutto ad essere più resistente ad urti e a cadute rispetto ai moduli tradizionali.

Huawei l’ha brevettata ad aprile 2020 e depositata a dicembre 2019 ma il processo di ricerca e sviluppo è andato avanti per circa 4 anni.

Gli scatti in movimento, l’autofocus, la selezione degli oggetti, passare da un soggetto all’altro istantaneamente, questi i benefici dei questa nuova tecnologia che aiuterà a rendere sempre più sottile la differenza che intercorre tra smartphone e fotocamera compatta.

E’ un ottimo momento per acquistare il Huawei P40 Lite. A poco più di 150 euro nella sua versione 128 GB, lo trovate qui.