Windows

Il marchio Lumia anche sui tablet. Surface pronto all’addio?

L'acquisizione della divisione telefonica di Nokia da parte di Microsoft ha creato scalpore e interesse, ma anche una certa confusione relativamente alle strategie della casa di Redmond e ai nomi. Non vi nascondiamo che quando scriviamo di Nokia spesso sovviene il dubbio che qualcuno capisca scorrettamente che stiamo parlando della "Nokia finlandese", tuttora in attività, ma concentrata su altri settori rispetto alla "Nokia" nelle mani di Microsoft.

Sembra tuttavia che questa confusione verrà presto spazzata via. Secondo Evleaks, fonte di indiscrezioni affidabili, "Microsoft sarebbe nelle fasi finali per ottenere in licenza il marchio Nokia allo scopo di chiamare gli smartphone Nokia by Microsoft". Nel caso la voce di corridoio si rivelasse fondata, Microsoft non brillerebbe certo per grande originalità. E sarebbe un nome bruttino per una divisione. Ma al di là delle sensazioni, del tutto personali, Microsoft riconoscerebbe la forza del marchio Nokia, che certo non scopriamo oggi, soprattutto noi italiani visceralmente legati a terminali come il Nokia 3310, l'N97 e non solo.

Le vendite prima dei telefoni e poi degli smartphone lo dimostrano, sono sempre state abbastanza alte nel nostro paese, tanto che oggi l'Italia è uno dei paesi dove Windows Phone brilla di più, con vendite sempre molto alte. E Windows Phone oggi come oggi significa Nokia ma soprattutto Lumia. Un marchio che Microsoft si guarderà bene dal gettare in un cestino.

Anzi, secondo Evleaks, Satya Nadella è pronto a sbarazzarsi del marchio Surface, che identifica i tablet dell'azienda statunitense e finora non ha avuto molto successo, per adottare anche in quel settore il marchio Lumia. Surface, per chi non lo ricordasse, nacque come brand del "tavolo-PC" usato comunemente nelle rassegne stampa dei telegiornali e non solo. Ora quel prodotto si chiama PixelSense. Che fine farà il marchio Surface?