Apple

In Cina apre il primo negozio Android che vende iPhone

Android è un marchio di successo quasi quanto Apple, in Cina. A testimoniarlo è la nascita dei primi falsi negozi Android, come quello avvistato a Zhuhai, provincia di Guangdong, da Isidor’s Fugue. Del resto la Cina è celebre per essere una terra di dragoni e panda, ma anche di merce contraffatta. Qualsiasi cosa può essere lo spunto per una “copia conforme all’originale”, a patto che sia l’oggetto dei desideri di molti, per essere certi che i propri sforzi trovino il successo.

Il negozio Android in Cina

Gli Apple Store fasulli ormai non si contano nemmeno più, la nuova moda sembra essere quella del robottino verde, sbandierato in strada e all’interno del punto vendita, rigorosamente dipinto di verde. Lo slogan promette che si entrerà in un “experience store”, per alzare la curiosità. Peccato che se un fedele seguace del marchio entra in questo tempio abusivo costruito in nome di Google si imbufalisce dopo qualche secondo e se ne va sdegnato: all’interno abbondano vetrine con la Mela morsicata, zeppe di iPhone.

Le vetrine con l’iPhone sono fuori luogo

I fanboy smorzino gli entusiasmi: non è un tentativo malcelato di prendere in giro la concorrenza, ma un vizietto a quanto pare diffuso ai piedi della Grande Muraglia, dove passeggiando non è raro trovare un falso Apple Store con robottini verdi attaccati ovunque. Probabilmente i cittadini cinesi prendono poco seriamente la concorrenza che in occidente anima discussioni accese, e valorizzano un marchio solo per la presa che può avere sul consumatore, da bravi mercanti.

Anche l’Apple Store non scherza

Google ovviamente era all’oscuro dell’iniziativa imprenditoriale del proprietario, e ricordiamo che nell’ultimo anno ha autorizzato l’apertura di un solo punto vendita Androidland all’interno di un grande magazzino a Melbourne, che per la cronaca non era nemmeno un lontano parente della versione cinese. Visto che Microsoft ha annunciato l’obiettivo di conquistare il mercato cinese lasciandosi alle spalle iOS e Android, c’è da spettarsi che presto vederemo anche un Windows Phone Store in qualche cittadina della Repubblica Popolare Cinese. L’unica domanda è se riempirà gli scaffali con più prodotti Nokia o Apple!