Apple

iOS 4 è ora un’app per iPhone

Sapevate che iOS 4 è stato presentato quasi 10 anni fa e che è stato il primo sistema operativo ad abbandonare il nome iPhone OS? E sapevate che da oggi è possibile scaricare il sistema operativo sotto forma di applicazione per iPhone da utilizzare sul vostro nuovo smartphone del brand?

iPhone 4 / iOS 4

Il giovane sviluppatore conosciuto su Twitter con il nome di Zane (@zzanehip) ha deciso di ricreare l’ormai vetusto ma sempre affascinante sistema operativo iOS 4 di Apple come applicazione per i nuovi iPhone. L’app si chiama OldOS e il modo in cui ricrea l’esperienza d’uso di uno dei sistemi operativi più iconici di sempre è quasi commovente per chi come me ha vissuto tale esperienza in prima persona nel passato.

Zane ha affermato che OldOS prova ad essere più “pixel-perfect” (preciso al pixel) possibile al sistema operativo originale. L’app è realizzata completamente utilizzando SwiftUI di Apple, include animazioni fluide e persino simula il feedback del vecchio pulsante Home fisico utilizzando il Taptic Engine dei nuovi iPhone.

https://twitter.com/zzanehip/status/1402625414762270723

Anche le applicazioni di sistema di iOS 4 sono state ricreate e l’applicazione Galleria è persino in grado di accedere al vostro attuale rullino foto mostrandovi le immagini esattamente con la UI che avreste visto quasi dieci anni or sono.

Le uniche app che non funzionano sono Messaggi e YouTube. Sì, Apple era solita integrare YouTube direttamente nel suo sistema operativo. Lo sviluppatore di OldOS afferma che ci sono “ancora alcuni problemi importanti con YouTube” e Messaggi che sta lavorando per risolvere.

Tutto il resto è per lo più impeccabile, si può persino navigare sul web nella vecchia UI di Safari. L’App Store elenca le app attuali e al tocco si viene reindirizzati al negozio moderno per scaricarle e installarle. Tra le altre cose che ancora non funzionano troviamo la creazione delle cartelle e le icone animate che vibrano quando si organizzano le app della schermata iniziale.

OldOS è disponibile sul servizio TestFlight, tipicamente usato per distribuire versioni beta delle app. Ciò significa che probabilmente non durerà a lungo prima che Apple decida di farla sparire, provatela finché potete. Zane ha anche pubblicato il codice sorgente dell’intero progetto su GitHub nel caso foste interessati a studiarlo o a contribuire!

Avete già acquistato degli Apple AirTags e volete personalizzarli con laccetti e portachiavi? Su Amazon trovate già un’infinità di accessori dedicati!