Apple

iPhone 4S, non un iPhone 5 ma nemmeno così brutto

Altro che iPhone 5, si va verso un iPhone 4S, come suggeriscono alcuni pettegolezzi. Stando alle ultime voci di corridoio, il prossimo iPhone potrebbe non essere così diverso, almeno nell’aspetto, dal modello attuale.

Il futuro terminale di casa Apple potrebbe rappresentare un prodotto “ponte”, un po’ ciò che è stato il modello 3GS nel passaggio dal 3G all’iPhone 4. Le indiscrezioni puntano sempre più su una rivisitazione dell’hardware interno, con l’adozione del system on chip dual-core A5 (integrato nell’iPad 2 e come un presunto prototipo che sarebbe in mano ad alcuni sviluppatori), il supporto allo standard di rete HSPA+ (e non all’LTE) e la presenza di una fotocamera posteriore migliore, forse con sensore da 8 megapixel come suggerito in passato.

###old843###old

In questi giorni a tal proposito circola in Rete un’immagine che dovrebbe ritrarre le due presunte fotocamere del nuovo iPhone. A quanto pare la fotocamera posteriore è sprovvista di LED Flash integrato. La fotocamera potrebbe essere infatti collocata a sinistra, mentre il LED Flash a destra per ottenere un miglior risultato con scatti in scarsa condizione di luce. Alcuni sostenitori di questa ipotesi vedono nell’immagine di una presunta “nuova cover” la conferma a quella che per ora è solo una congettura (come tutte queste informazioni, del resto).

Il nuovo iPhone dovrebbe inoltre “unificare” i modelli, consentendo a Apple di realizzare un unico terminale con supporto alle reti CDMA e GSM, in modo da ampliare la distribuzione del prodotto anche ad altri operatori mobile, come ad esempio la statunitense Sprint. Oggi l’iPhone 4 è disponibile in due versioni, una per l’Europa e AT&T e una per Verizon.

Clicca per ingrandire

Diversamente da quanto si pronosticava solo pochi mesi fa, lo smartphone di prossima generazione non dovrebbe abbracciare la tecnologia Near Field Comminication (NFC) per i pagamenti rapidi dal cellulare. Google ha già integrato il supporto in Android, e al momento se ne parla tanto, ma le applicazioni pratiche sono poche. Non è ancora una soluzione “di massa” e in tal senso Apple potrebbe aver deciso di aspettare, anche se l’azienda avrebbe già avviato da tempo lo sviluppo.

I ben informati affermano inoltre che l’iPhone 4S non sarà in grado di risolvere i problemi di ricezione – più o meno importanti a seconda delle situazioni, ma presenti – dell’attuale modello.

Secondo la rivista T3, il futuro smartphone di Apple potrebbe debuttare nel Regno Unito il 21 novembre, in contemporanea con gli Stati Uniti. Lo smartphone sarà invece presentato a settembre. L’indiscrezione sembra traballante, almeno per un particolare: il 21 novembre è lunedì, un giorno lavorativo. Apple ci tiene alle code, al clamore mediatico. È anche per questo che l’iPhone esce sempre di venerdì.

Una cover già pronta per il nuovo modello?

Le ultime voci non parlano del sistema operativo, il fantomatico iOS 5 che porterà con sé tante novità, come iTunes cloud, i servizi di geolocalizzazione e forse il riconoscimento vocale. Probabilmente sarà proprio il nuovo iOS l’arma in più di Apple. D’altronde i terminali di oggi non sono solamente hardware o estetica, benché si tratti di aspetti importanti, ma anche servizi e facilità d’uso. Tutto concorre all’esperienza finale e questo è sempre bene non dimenticarlo.