Tom's Hardware Italia
Apple

iPhone 8 interamente trasparente, sarà vero?

Secondo quanto riportato da un'analista, l'iPhone 8 potrebbe essere interamente trasparente e supportare realtà virtuale e aumentata. L'analista in questione conosce bene il mondo Apple e le startup acquistate di recente, ma forse non sa a che punto è la tecnologia attuale.

L'iPhone 8 che esordirà il prossimo anno sarà il modello del decennale (il primo iPhone fu presentato nel 2007). Un'occasione che Apple certamente non vorrà perdere per introdurre innovazioni più sostanziali rispetto a quelle che hanno caratterizzato gli ultimi modelli, a partire dal design, invariato ormai dall'iPhone 6.

Gli ultimi report però suggeriscono soluzioni particolarmente ardite, che si fatica a prendere sul serio, se non fosse che provengono da Robert Scoble, blogger di lungo corso con una conoscenza approfondita del mondo Apple e soprattutto delle recenti startup acquisite recentemente dall'azienda di Cupertino.

iphone 8 concept1

Dunque secondo Scoble l'iPhone 8 potrebbe essere dotato di un display OLED completamente trasparente, che copre l'intera superficie frontale, consentendo ad Apple di ridurre le dimensioni dei propri smartphone lasciando intatta la diagonale dello schermo.

Leggi anche: Smartphone Sharp: schermo con angoli curvi, non solo scocca

Questo display sarebbe poi a sua volta inserito in una scocca anch'essa completamente trasparente, realizzata con un "sandwich" di Gorilla Glass con altre resine all'interno per renderlo più resistente a urti e cadute. Antenne, moduli vari e batteria sarebbero invece alloggiati sotto l'inserto metallico che correrebbe lungo l'intero perimetro dello smartphone.

La trasparenza dell'iPhone 8 sarebbe poi sfruttata da Apple per implementare alcune funzioni di realtà aumentata, mentre lo smartphone, inserito all'interno di un visore ad hoc, potrebbe supportare anche la realtà virtuale. Tutte ipotesi che, secondo Scoble, sarebbero avvalorate dagli acquisti della startup tedesca Metaio, che lavora proprio a soluzioni avanzate di realtà aumentata e virtuale e di Primesense (azienda dietro a Microsoft Kinetic), che starebbe invece lavorando a un innovativo sensore 3D, capace di rivelare con una precisione più eccezionale la profondità di campo dell'ambiente inquadrato, consentendo un'interazione avanzata e in tempo reale.

iPhone 8 2

Insomma, descritto così l'iPhone 8 appare incredibile, ma anche molto implausibile. Acquisire startup innovative infatti non garantisce capacità di innovare. Spesso servono altri anni di sviluppo e molti fondi per ottenere un certo risultato e non solo pochi mesi, senza contare i possibili fallimenti e i nulla di fatto.

Leggi anche: La TV trasparente di Panasonic è impressionante

La tecnologia attuale non è ancora in grado di consentire la realizzazione di un prodotto del genere, basti pensare ad esempio all'idea della batteria inserita nella cornice. Apple sicuramente acquisendo queste startup mira di ritrovarsi in casa un patrimonio di innovazione, ma non certo per il prossimo modello.