Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Android

iPhone XS batte Google Pixel 3XL nei benchmark

L’iPhone XS di Apple ha battuto il Google Pixel 3 XL (recensione) nei test svolti dagli specialisti di Apple Insider. Guardando alle specifiche hardware abbiamo uno Snapdragon 845 con 4 GB di RAM (Pixel 3 XL) contro un Apple A12 Bionic e lo stesso quantitativo di RAM.

A rendere il confronto più interessante, però, è che il Pixel 3 XL è in un certo senso il più simile all’iPhone tra gli smartphone Android. Google, infatti, come Apple progetta tanto l’hardware quanto il software, e con il Pixel 3 XL abbiamo un’ottimizzazione tra i due elementi che, in teoria, non trova eguali se non appunto guardando all’iPhone.

iPhone Xs Max - Back cover
Generico

Apple Insider, testata specializzata nel mondo Apple, ha scelto di confrontare i due smartphone usando alcuni tra i benchmark più diffusi al mondo: Geekbench, Antutu, Octane 2.0 e GFX Bench. Scoprendo che mediamente l’iPhone batte il Pixel 3 XL del 65%. A un estremo troviamo Octane 2.0, dove l’iPhone fa oltre il triplo del Pixel 3 XL. Dalla parte opposta il test multicore di Geekbench 4, dove lo smartphone Apple vince “solo” per il 24%.

Cosa significano in concreto questi test? Non molto in effetti, ragion per cui a Tom’s Hardware abbiamo smesso di prendere in considerazione i benchmark – inserendo qualche valore nelle recensioni solo per i top di gamma, per offrire una panoramica più completa sul prodotto.

Bench iPhone XS Google Pixel 3 XL Differenza
Geekbench 4 Single Core 4816 2393 101%
Geekbench 4 MultiCore 11584 9312 24%
Geekbench 4 Graphics 22278 13845 61%
Antutu Graphics 363687 284546 28%
Antutu HTML5 46531 34674 34%
Octane 2.0 43220 16396 164%
GFXBench OpenGL (FPS) 120 83 45%

Il fatto è che con entrambi questi smartphone, e con altri modelli di pari categoria, non avrete alcun problema di prestazioni in nessun caso. Non c’è videogioco o applicazione che li possano mettere in difficoltà, e il sistema è sempre veloce e reattivo. Sapere che a una prova tecnica uno è meglio dell’altro può risultare interessante, persino alimentare un dibattito tra amici. Non dovrebbe essere il criterio con cui scegliere il vostro prossimo smartphone. Cosa pensate di questo test?