Le app ora sanno quando fate gli screenshot, attenti a cosa salvate

Android 14 migliora la privacy con la rilevazione della cattura degli screenshot. OTTO è tra i primi a implementare la funzione.

Avatar di Luca Zaninello

a cura di Luca Zaninello

Managing Editor

Con l'ottica di rafforzare la privacy degli utenti, Android 14 arriva con una funzione innovativa che segnala quando qualcuno cattura una schermata all'interno di un'app. Il gigante tedesco dello shopping, OTTO, è stato uno dei primi ad adottare questa funzione all'avanguardia di rilevamento degli screenshot nella sua piattaforma.

Questa innovazione deriva dall'introduzione in Android 14 di una nuova API progettata per standardizzare il rilevamento degli screenshot in tutte le applicazioni. Consentendo alle applicazioni di registrare callback per ogni attività, gli sviluppatori ricevono ora notifiche in tempo reale ogni volta che un utente effettua uno screenshot mentre una specifica attività è attiva sullo schermo.

È importante notare che l'applicazione rileva solo l'atto di scattare uno screenshot, non il contenuto visualizzato sullo schermo. Gli intricati dettagli del contenuto catturato sono lasciati a discrezione dello sviluppatore dell'app.

Una volta avvisati, gli sviluppatori hanno la possibilità di elaborare risposte creative. Per esempio, le app di messaggistica possono ora notificare agli utenti quando la loro conversazione viene screenshottata, aggiungendo un ulteriore livello di consapevolezza agli utenti attenti alla privacy.

Tuttavia, l'efficacia di questa funzione di rilevamento degli screenshot ha dei limiti. Identifica principalmente gli screenshot effettuati tramite pulsanti hardware, lasciando una potenziale scappatoia per metodi più furtivi come lo screenshot dalla schermata delle app "Recenti", ADB o le app che sfruttano i permessi di root.

Per rispondere a queste preoccupazioni, alcune app possono scegliere di utilizzare API più vecchie, che consentono di bloccare completamente la funzione screenshot per una maggiore sicurezza.

Applicazioni come Snapchat, pioniere della messaggistica effimera, utilizzano da tempo meccanismi di rilevamento degli screenshot per salvaguardare la privacy dei messaggi che scompaiono. La funzione di rilevamento degli screenshot integrata in Android 14 semplifica questo processo, eliminando la necessità di ricorrere a complessi workaround.

Nonostante l'attuale implementazione limitata dell'API di rilevamento degli screenshot nelle app, gli esperti del settore prevedono un'adozione diffusa in futuro.