Apple

L’iPhone 4 CDMA sbanca: la ricezione è migliorata

Le prenotazioni dell’iPhone 4 CDMA di Verizon sono andate alle stelle: il primo stock di magazzino è dato per esaurito. L’operatore statunitense sta dicendo ai nuovi clienti di aspettare il 9 febbraio per gli ordini online e il 10 per l’acquisto diretto in negozio.

iPhone 4 Verizon

Come abbiamo anticipato a gennaio (iPhone 4, per la rete CDMA Apple cambia l’antenna), il rilascio dello smartphone Apple in versione Verizon sarà accompagnato da un piccolo restyling. Non solo il supporto alla rete CDMA, ma anche una dislocazione diversa dei tasti fisici e la presenza della funzionalità hotspot. Nessuna rivoluzione insomma, ma sembra comunque di essere ritornati alla febbre del 2010. “La domanda sarà senza precedenti”, ha dichiarato John Stratton, Direttore operazioni di Verizon.

Bisogna infatti ricordare che fra le critiche mosse all’iPhone 4, quella della (discutibile) qualità del servizio AT&T (l’operatore della prima ora, NdR) è l’unica che sia riuscita a mettere d’accordo detrattori e fan. Tanto più che una recente indagine curata da uSamp ha confermato che il 54% dei clienti Verizon dotati di smartphone Android o BlackBerry passerebbe volentieri al nuovo iPhone.

In dettaglio il 25% si è detto “molto disposto” e il 29% “abbastanza disposto”. Da rilevare in ogni caso che i maggiori tradimenti potrebbero arrivare dai possessori di cellulari RIM (66%) più che da quelli Android (44%).

Intanto le prime recensioni oltreoceano sembrerebbero confermare per gli iPhone 4 CDMA un minor numero di cadute di segnale, con conseguente terminazione della chiamata, rispetto a quanto avviene con AT&T.

Ovviamente appare complicato riuscire a capire se siano gli standard (CDMA o GSM) o l’hardware o gli  stessi network mobili a condizionare l’esito di questo confronto.