Tom's Hardware Italia
Android

Meizu MX4, smartphone con MediaTek MT6595 a otto core

Il Meizu MX4 è stato presentato in Cina nelle scorse ore. Ecco le caratteristiche tecniche e i prezzi di questo interessante terminale.

Si chiama MX4 il nuovo terminale della cinese Meizu, azienda che negli ultimi anni è riuscita sempre più a guadagnarsi i riflettori delle cronache. Il successore dell'MX3, basato su Android 4.4.4 KitKat modificato – Flyme OS 4.0 – ha un case in lega di alluminio e magnesio e pesa 147 grammi. Lo spessore è di 8,9 mm ed è possibile scegliere tra le colorazioni bianca, oro e grigia.

Lo schermo LCD IPS è da 5,36 pollici con risoluzione di 1152×1920 pixel e protezione Gorilla Glass 3, sia per lo schermo che l'obiettivo della fotocamera posteriore. L'aspect ratio è 15:9, ma una fila di tasti a schermo nella parte inferiore permette alle applicazioni di essere visualizzate in Full HD. Secondo l'azienda questo è il primo display a offrire tre importanti caratteristiche: un contrasto 1100:1, una luminosità di 500 cd/m2 e un color gamut NTSC dell'85%.

A bordo del terminale troviamo il chip MediaTek MT6595. Si tratta di un chip a otto core, ovvero con quattro core Cortex-A17 a 2.2 GHz e altrettanti Cortex-A7 a 1.7 GHz. Gli otto core in questione, a differenza delle prime implementazioni dell'architettura big.LITTLE, possono lavorare nello stesso momento senza problemi, e non in due "monoblocchi" di quattro. Per quanto riguarda la parte grafica troviamo un chip quad-core PowerVR G6200.

Il Meizu MX4 non si fa mancare 2 GB di memoria LPDDR3 e spazio di archiviazione pari a 16, 32 e 64 GB a seconda dalla versione. Per quanto riguarda la parte fotografica ecco un sensore Sony ExmorRS da 20,7 megapixel con dual-LED a due toni per migliori scatti a basse luci. La fotocamera posteriore può anche registrare video a risoluzione 4K e 30 fps.

La fotocamera anteriore è invece da 2 megapixel, ed è sempre basata su un sensore Sony capace di catturare video in Full HD. Per quanto riguarda la connettività ecco LTE Cat.4, 3G con HSPA, Wi-Fi 802.11ac dual-band e Bluetooth 4.0, oltre ai sistemi di rilevamento satellitare più diffusi. La batteria è da 3100 mAh.

Per quanto riguarda i prezzi, Meizu ha aperto le prenotazioni in Cina e le prime consegne saranno evase il 20 settembre. Il modello da 16 GB costa 1799 yuan (225 euro), quello da 32 GB arriva a 1999 yuan (250 euro) e infine la versione da 64 GB è disponibile a 2399 yuan (300 euro). Non ci sono ancora dettagli sulla disponibilità del terminale nel resto del mondo.