Windows

Nokia Lumia 900 e HTC Titan II: Windows Phone sposa LTE

Windows Phone abbraccia la rete LTE. Il sistema operativo di Microsoft, nella build 8107 (in distribuzione in questo momento poiché risolve anche il bug della scomparsa della tastiera su terminali come l’LG Optimus 7), è infatti a bordo di due nuovi terminali d’alto profilo.

Il primo è il Nokia Lumia 900, che segna il ritorno della casa finlandese sul mercato statunitense. Il terminale sarà infatti in vendita con AT&T e nei prossimi mesi arriverà anche in Europa (e c’è da scommetterci anche in Italia). Al momento non abbiamo informazioni ufficiali, ma in Rete si vocifera che sarà disponibile da marzo a un prezzo di circa 599 euro.

Il Lumia 900, come fa intuire anche il nome, è basato sul Lumia 800 (la scocca è nuovamente in policarbonato), ma ha uno schermo più grande, connettività LTE (non mancano Wi-Fi n e Bluetooth 2.1 + EDR), fotocamera frontale e posteriore e una migliore autonomia.
Passiamo ai dettagli. Il Lumia 900 ha dimensioni di 127,8 x 68,5 x 11,5 mm e un peso di 160 grammi. La piattaforma è nuovamente firmata Qualcomm Snapdragon, al cui centro troviamo il system on chip single core APQ8055 da 1.4 GHz.

Lo schermo è un ClearBlack AMOLED da 4,3 pollici con risoluzione 800 x 480 pixel (perciò rispetto al Lumia 800 abbiamo semplicemente un effetto zoom come già visto sull’HTC Titan, anche se in proporzione minore).
Lo smartphone integra 512 MB di RAM e 16 GB di memoria interna, e sul fronte delle fotocamere abbiamo una soluzione posteriore da 8 megapixel, con l’immancabile ottica Carl Zeiss (28mm f/2.2), che permette riprese a 720p e 30 fps, affiancata da una fotocamera frontale da un megapixel.
La batteria è da 1840 mAh, più capiente della soluzione da 1450 mAh del Lumia 800.

La seconda novità in salsa LTE dell’ecosistema Windows Phone è rappresentata dall’HTC Titan II. Come fa intuire il nome, è una versione migliorata del Titan nei negozi. La piattaforma è la stessa – Qualcomm Snapdragon MSM8255T (S2) a 1,5 GHz – ma spicca la fotocamera posteriore da 16 megapixel (f2.6, 28mm) con doppio flash LED e autofocus rispetto a quella da 8 megapixel del modello attuale. Tramite la fotocamera è possibile riprendere video con risoluzione di 720p.

Da tenere in considerazione, ma da prendere con cautela in quanto mancano conferme ufficiali, quanto scritto dal noto blogger Eldar Murtazin: “HTC ha riprogettato l’API della fotocamera di WP7. Questa API non è disponibile ad altre aziende, almeno fino all’uscita della versione Apollo di Windows Phone”. La batteria del terminale è da 1730 mAh, migliore di quella da 1600 mAh del Titan. Disponibilità e prezzo non sono noti, così come l’arrivo nel nostro paese.