Cuffie, auricolari e accessori

One UI Watch, la skin per Wear OS che vedremo su Samsung Galaxy Watch 4

Durante il MWC 2021, Samsung ha tenuto un evento di lancio in streaming online in cui ha annunciato la nuova versione di software che sarà installata sui prossimi wearable dell’azienda.

Sappiamo già che la prossima versione di Wear OS è in sviluppo congiunto tra Samsung e Google, ci è stato comunicato durante il Google I/O di quest’anno. Ora, l’azienda coreana ha svelato la skin One UI Watch che verrà utilizzata per personalizzare l’esperienza su wearable del brand.

Samsung One UI Watch

Non abbiamo ancora scoperto cosa “Wear OS 3.0” avrà in serbo per noi quando sarà ufficialmente annunciato da Google, l’azienda americana non si è sbilanciata troppo a riguardo. Persino il nome che utilizziamo per parlare del nuovo software dedicato agli indossabili non è ancora stato confermato.

Quello che però da oggi sappiamo, è che Samsung al Mobile World Congress di Barcellona ha potuto rivelare che sarà possibile personalizzare l’interfaccia di questa piattaforma unificata e l’ha fatto mostrandoci la nuova skin One UI Watch.

Com’era possibile aspettarsi, il sistema operativo che troverà posto su Galaxy Watch 4 assomiglia moltissimo al vecchio Wear OS, tuttavia include alcuni tocchi di design presi in prestito dall’interfaccia One UI degli smartphone Samsung.

Le tre caratteristiche principali su cui Samsung si è concentrata durante la sua presentazione sono state il rinnovato ecosistema di app, la sincronizzazione smartphone/orologio e un toolkit per la progettazione delle watch face.

Uno dei maggiori svantaggi nell’usare in questo momento un wearable Samsung rispetto ad uno smartwatch che esegue la versione attuale di Wear OS è la mancanza di applicazioni. I prodotti Wear OS hanno accesso al Google Play Store, sul quale si possono trovare centinaia di app.

Fortunatamente, Samsung ha confermato che il prossimo Galaxy Watch avrà accesso alle app del Google Play Store. Questa è un’ottima notizia e conferma che la base di questo nuovo sistema operativo unificato ancora senza nome sarà molto probabilmente Wear OS.

 

 

Nel video potete guardare come la One UI Watch non si discosti troppo dal Wear OS di oggi, anche se Samsung ha sicuramente dato il proprio tocco personale di design per migliorare l’abbinamento con i propri smartphone.

Samsung ha spiegato che uno dei suoi grandi obiettivi con la One UI Watch è quello di migliorare la sincronizzazione tra smartphone e smartwatch.

Il brand ha mostrato un esempio che prevede l’installazione di un’app sul vostro smartphone. Nel video clip, è possibile vedere come quando Spotify viene installato sul vostro dispositivo mobile, la stessa app si installa automaticamente sull’orologio. Ricorda molto la gestione delle app di Android Wear 1.0 e che personalmente adoravo.

 

 

Sicuramente scopriremo altri modi in cui i due diversi prodotti saranno sincronizzati il giorno dell’annuncio del sistema operativo da parte di Google oppure all’evento di lancio di Samsung Galaxy Watch 4.

Infine, Samsung ha svelato un nuovo strumento software per i designer. Il software mostra un’interfaccia molto semplice che permetterà agli utenti di sfoderare la propria creatività nella creazione di quadranti alternativi.

Non è chiaro se saremo tutti in grado di scaricare questo software o se sarà un’esclusiva di designer e/o sviluppatori approvati dall’azienda. Questo dovrebbe comunque garantire, però, l’arrivo di una grande varietà di quadranti da scegliere e scaricare dal Google Play Store.

 

 

Samsung dovrebbe lanciare il prossimo Galaxy Watch al proprio evento Unpacked alla fine di quest’estate e sicuramente scopriremo di più riguardo la piattaforma software unificata che in molti attendono con ansia, noi compresi.

Gli auricolari True Wireless (TWS) Samsung Galaxy Buds Live sono disponibili su Amazon a soli 129,00 euro.


Fonte video: Android Authority