Android

OnePlus 2 svelato ufficialmente, il flagship killer 2016 a partire da 339 euro

OnePlus ha conquistato il cuore di molti appassionati di telefonia lo scorso anno presentando il OnePlus One, uno smartphone dalle caratteristiche da top di gamma a un prezzo molto contenuto, intorno ai 300 euro. L'azienda cinese si è così meritata gli onori delle cronache ed è cresciuta a ritmo esponenziale. Oggi OnePlus rilancia con OnePlus 2, definito senza troppi giri di parole un "flagship killer 2016".

oneplus 2 01

Disponibile a partire dall'11 agosto (sarà mantenuto il sistema a inviti), il nuovo smartphone ha dimensioni di 151,8 x 74,9 x 9,85 mm e un peso di 175 grammi. All'interno di questi parametri troviamo uno schermo da 5,5 pollici Full HD (1920 x 1080 pixel) con una densità di 401 PPI.

Si tratta di una soluzione di tipo LCD In-cell con protezione Gorilla Glass. Benché lo schermo non sembri impressionante, OnePlus assicura che è migliore del precedente quanto a chiarezza dell'immagine, con un contrasto statico maggiore, pari a 1500:1 rispetto ai 1000:1 precedenti. La luminosità massima, secondo l'azienda, raggiunge i 600 nits.

oneplus 2 02
Clicca per ingrandire

All'interno dello smartphone troviamo il processore Qualcomm Snapdragon 810 v2.1 (otto core, 64 bit, con frequenza massima di 1.8 GHz), 4 / 3 GB di memoria LPDDR4 e 16 / 64 GB di spazio di archiviazione (eMMC 5.0). La batteria LiPo è da 3300 mAh (non rimovibile).

OnePlus 2 offre supporto dual SIM grazie a due slot Nano SIM: la connettività è completata da Bluetooth 4.1, il Wi-Fi ac dual band, GPS e GLONASS e bussola digitale. Presente un lettore d'impronte digitali per sbloccare il telefono (cinque impronte registrabili) mentre il grande assente è lo slot microSD.

oneplus 2 03
Clicca per ingrandire

Dal punto di vista fotografico lo smartphone fa un passo avanti, con un sensore da 1,3 micron e 13 megapixel nella parte posteriore. La fotocamera è costituita da 6 lenti per evitare distorsioni e aberrazione dei colori, offre uno stabilizzatore ottico d'immagine, la messa a fuoco laser, un dual LED Flash e un'apertura f/2.0. Permette di girare video in risoluzione 4K, scattare in RAW (in futuro), HDR, al rallentatore (720p/120fps) e time lapse. Frontalmente c'è un sensore da 5 megapixel con tecnologia Distortion Free.

La connessione dati e la porta di ricarica sono incarnate da un unico connettore USB Type C, il nuovo formato più piccolo della tradizionale USB e soprattutto reversibile. OnePlus però si è spinta oltre creando un connettore USB Type A reversibile collocato all'altro finale del cavo di alimentazione/scambio dati. Tale connettore si collega all'alimentatore incluso nella confezione.

Su un lato del telefono è presente uno switch a tre posizioni che vi permette di passare rapidamente tra le tre impostazioni di default delle notifiche di Android Lollipop (tutte, priorità e nessuna). Sull'altro lato ci sono il tasto di accensione e il bilanciere del volume.

oneplus 2 04
Clicca per ingrandire

Dal punto di vista software troviamo la ROM realizzata internamente da OnePlus, OxygenOS, basata su Android 5.1. Gli interventi fatti da OnePlus non hanno stravolto i connotati del sistema operativo, ma sono state aggiunte alcune funzioni come la possibilità di attivare i pulsanti a schermo se non amate i controlli hardware capacitivi. È persino possibile modificare l'ordine di questi tasti e modificare l'aspetto del menu con una modalità "dark" e differenti colori.

Samsung Galaxy S6 Samsung Galaxy S6
OnePlus One OnePlus One

OxygenOS offre anche Shelf, una funzione in beta a cui potete accedere facendo uno swype a destra dalla schermata home. È costituita da alcuni widget di default in cui vedete i contatti e le app che usate di frequente, anche se un portavoce di OnePlus spera di poter aprire creare un'API aperta in modo che gli sviluppatori possano personalizzare ulteriormente questa schermata.

Come il precedente modello, anche OnePlus 2 permette di cambiare la cover posteriore in policarbonato, passando a colori o materiali differenti. Dal punto di vista dei materiali, OnePlus ha creato una cornice in alluminio e magnesio e usato inserti in acciaio inossidabile per dare al prodotto un look di maggiore qualità rispetto al totale uso della plastica fatto con il OnePlus One.

La presenza del lettore d'impronte digitali, inoltre, porta inevitabilmente all'inserimento di un tasto fisico nella parte centrale bassa del telefono, che per il resto mantiene il design già visto in passato. Quanto costerà il OnePlus 2? 339 euro per la versione con 16 GB / 3 GB di RAM e 399 euro per quella con 64 GB / 4 GB di RAM.