Android

OxygenOS 12, OnePlus lascerà disabilitare il limitatore di prestazioni

Alcune settimane fa vi abbiamo riportato una notizia riguardante OnePlus e la decisione di limitare via software le prestazioni degli smartphone in determinati scenari operativi. L’azienda ha prontamente risposto alle accuse affermando di pensare sempre alla migliore esperienza utente possibile.

Probabilmente a causa del grande rumore mediatico causato dalla scoperta, sembra aver però deciso di mettere questo genere di controllo nelle mani degli utenti finali con il futuro aggiornamento di OxygenOS.

OnePlus - Nord 2 5G

OnePlus, all’inizio di questo mese, è stata scoperta a limitare le prestazioni dei propri dispositivi in determinate applicazioni, tra cui alcune molto popolari. Il brand ha affermato di aver implementato questo genere di “freno” alla potenza massima degli smartphone in quanto non andava ad intaccare l’esperienza utente finale ma aiutava comunque a salvaguardare la durata della batteria.

Molti non si sono però accontentati delle dichiarazioni di OnePlus sulla buona fede delle proprie azioni e hanno richiesto al brand di modificare il comportamento del software in questione.

OnePlus ha persino affermato che i chip di fascia alta di oggi sono troppo potenti per navigare su internet e cercare ricette, un’affermazione che non è completamente errata. Tuttavia, l’azienda sarebbe dovuta rimanere trasparente e aperta fin dall’inizio, evitando tutta questa confusione.

OnePlus - Nord CE 5G

Come risultato della controversia, OnePlus ha affermato che prevede di affrontare il problema in OxygenOS 12. Un dipendente OnePlus ha confermato che l’azienda aggiungerà presto un interruttore per attivare e disattivare la funzione di ottimizzazione delle prestazioni nella prossima versione del sistema operativo.

Grazie a tutti per i vostri feedback e suggerimenti su questo argomento. Il nostro team di R&S sta attualmente lavorando per aggiungere un’opzione che permetta di attivare/disattivare questa modalità ottimizzata. Il nostro obiettivo è quello di avere tutto questo pronto per una delle prime build di OxygenOS 12 in modo da avere un migliore controllo sulle prestazioni del vostro telefono in futuro. Vogliamo solo dire che questo è stato un promemoria davvero importante per noi di mantenere sempre i nostri utenti al centro di ciò che facciamo, quindi grazie ancora per il vostro feedback“.

OxygenOS 12 dovrebbe fare il proprio debutto su base Android 12, non aspettatevi quindi tale aggiornamento prima che Google stessa presenti la versione definitiva della prossima versione di sistema operativo mobile.

Per chi è alla ricerca di uno smartphone fluido e non ama i bordi curvi, può trovare l’ottimo OnePlus Nord 5G su Amazon!