Android

realme X50 Pro 5G, guardate che foto è in grado di scattare!

Servono 559,90 euro per portarsi a casa un realme X50 Pro 5G. Solitamente, a questa cifra, si acquista uno smartphone di fascia medio-alta, che difficilmente riesce a offrire performance fotografiche da vero top di gamma. L’azienda cinese è riuscita invece a sorprendere, con un prodotto che si candida di diritto come uno dei best-buy di quest’anno. Lo abbiamo scritto a più riprese nella recensione completa, oggi invece vogliamo soffermarci proprio sul comparto fotografico. Quest’ultimo offre infatti una configurazione hardware che mette a disposizione dell’utente una meravigliosa versatilità di utilizzo.

Un sistema a 6 sensori

Quattro fotocamere posteriori e due frontali. Si tratta di una combinazione particolare di per sé, che realme è riuscita però a esaltare grazie a tutta una serie di piccoli ma fondamentali dettagli. Partiamo innanzitutto dal retro: il sensore principale da 64 Megapixel (è un Samsung GW1, solitamente montato a bordo di smartphone proposti a prezzi molto più alti) ha un obiettivo da 26 mm f/1.8; c’è poi un sensore grandangolare da 8 Megapixel con obiettivo da 15.7 mm f/2.4, che mette a disposizione un’ampiezza di campo di ben 119°; il teleobiettivo da 12 Megapixel (obiettivo da 54.08 mm, f/2.5) abilita, grazie alla differente lunghezza focale, uno zoom ottico 2X (ibrido 5X, digitale 20X); infine, il sensore da 2 Megapixel f/2.4 che aiuta nella profondità di campo.

Cerchiamo di capire in cosa si concretizzano tutti questi dati tecnici, partendo dalla fotocamera principale da 64 Megapixel. Questa consente semplicemente di ottenere fotografie di alta qualità tanto in diurna quanto in notturna, grazie soprattutto alla capacità di immortalare un gran numero di dettagli della scena. Peraltro, con poca luce, è possibile utilizzare l’apposita modalità notte che, aumentando il tempo di esposizione (mantenendo aperto l’obiettivo più a lungo) e lavorando in abbinata agli algoritmi di intelligenza artificiale, consente di illuminare l’immagine anche in condizione di buio completo. Una piccola magia software.

Sicuramente comodo il sensore grandangolare. Grazie all’ampiezza di campo di 119°, è possibile fotografare soggetti molto grandi (pensiamo ai monumenti) da distanza ravvicinata, senza dover dunque impazzire per trovare la giusta inquadratura. Peraltro, cosa non così scontata, anche questo sensore può sfruttare la modalità notte. realme ha inoltre approntato un’interfaccia semplicissima per poterlo utilizzare, in quanto basta semplicemente scorrere l’apposito slide subito sopra il pulsante di scatto. Tutto estremamente intuitivo.

Eccellente il lavoro svolto con il teleobiettivo. Di per sé, avere a disposizione uno zoom ottico 2X rappresenta un’oggettiva comodità nell’utilizzo quotidiano di uno smartphone. L’azienda cinese ha fatto però un passo in avanti, mettendo a disposizione di questo X50 Pro 5G uno zoom ibrido 5X, in grado di mantenere intatto il livello di dettaglio della scena, soprattutto in diurna. Questo è possibile grazie a un sorprendente sistema di stabilizzazione software che, persino a 20X digitali, permette di avere sempre a fuoco la scena che si sta fotografando. Catturare un campanile lontano non è mai stato così semplice.

Tutto questo senza dimenticare la capacità dello smartphone di registrare video in 4K a 30 fps. A tal proposito, importante sottolineare la presenza della modalità Ultra Steady, che migliora sensibilmente la stabilizzazione, garantendo filmati di ottimo livello anche in movimento. In questo caso la risoluzione scende al Full-HD a 60 fps, ma l’effetto finale è sorprendente: la sensazione è quella di aver utilizzato un gimbal assieme all’X50 Pro 5G. In più, durante la registrazione dei video, è possibile persino utilizzare lo zoom, nel caso si abbia la necessità di ingrandire una porzione specifica della scena.

Gli altri due sensori sono invece posizionati frontalmente: il principale è da ben 32 Megapixel (f/2.5), accoppiato a un’interessante grandangolare da 8 Megapixel (f/2.2). Quest’ultimo consente di scattare i tanto diffusi selfie di gruppo, anche qui evitando all’utente strani posizionamenti dello smartphone (come potete osservare negli scatti sottostanti: a sinistra grandagolo e a destra sensore principale). Davvero molto comodo. La modalità ritratto raccoglie un’ottima dose di dettagli, elaborando l’effetto di sfocatura dello sfondo in maniera estremamente efficace. Insomma, una versatilità per certi versi unica.

Un top di gamma a tutto tondo

Sarebbe comunque riduttivo pensare al realme X50 Pro 5G solo in relazione al comparto fotografico. Il lavoro compiuto dall’azienda cinese in relazione al rapporto qualità/prezzo è evidente scorrendo la restante scheda tecnica: Snapdragon 865 di Qualcomm, addirittura 12 Gigabyte di RAM in standard LPDDR4X, 256 Gigabyte di memoria interna, display da 6,44 pollici (si tratta di un pannello Super AMOLED di Samsung) con refresh rate a 90 Hz. Il tutto alimentato da una batteria da 4.200 mAh che offre un’eccellente autonomia, mentre la parte software è ovviamente affidata ad Android 10.

Grande cura è stata riposta anche nella parte costruttiva. La scocca è realizzata con una particolare rifinitura satinata, particolarmente d’impatto nella colorazione Rust Red ritratta nelle immagini. realme X50 Pro 5G è comunque venduto anche nella variante cromatica Moss Green, anch’essa fuori dagli standard canonici a cui gli smartphone ci hanno abituati. 559,90 euro per questo prodotto rappresentano la dimostrazione di come i top di gamma non debbano essere necessariamente riservati a pochi eletti.

Anche perché, nonostante il prezzo già contenuto, l’azienda ha messo a punto un’offerta di lancio ancora più interessante. Acquistando infatti lo smartphone attraverso lo store ufficiale realme.com e aggiungendo appena 1 euro, si riceveranno in regalo gli auricolari wireless realme Buds Wireless. In alternativa, se acquistato in combo con gli auricolari true wireless realme Buds Air, si ha diritto a 20 euro di sconto. Tutte le informazioni a questo link.