Android

Recensione BlackBerry KEYone, parola d’ordine “produttività”

BlackBerry KEYone

 

KEYone è il nuovo smartphone della storica azienda Blackberry. Dotato della miglior tastiera fisica del mercato, ha Android 7.1.1 e tantissime funzioni di sicurezza avanzate.

blackberry keyone recommended

BlackBerry Mobile ha fatto un ottimo lavoro con il KEYone, portando avanti l'eredità del brand nella transizione da BB10 ad Android. Il nuovo smartphone non solo è dotato di tutti i miglioramenti di sicurezza che ne fanno oggi forse una delle soluzioni più sicure del mercato, ma offre Android 7.1.1 e promette aggiornamenti mensili di sicurezza.Ma KEYone è anche un viaggio nel tempo, che ci riporta indietro di oltre 10 anni, quando non erano solo gli affezionati della casa della mora ad essere convinti di non poter usare niente di meglio per scrivere dell'iconica tastiera fisica da desktop, miniaturizzata.

BB 01
Il tempo però è passato, le abitudini si sono evolute e ora in qualche modo il BlackBerry KEYone è un telefono che divide: perfetto per i fan dell'azienda, ma per chi non necessita di una tastiera è davvero la scelta migliore?

Lo smartphone

BlackBerry KEYone è un dispositivo solido. La cornice in alluminio si interseca senza soluzione di continuità con gli inserti metallici orizzontali della tastiera e lo smartphone è dotato nell'insieme di un design certamente distintivo, sottolineato anche dalla scelta delle griglie simmetriche degli altoparlanti, sulla parte inferiore del telefono, poste ai lati della porta USB-C, mentre lo schema colore nero/argento satinato richiama indubbiamente la storia del brand.

BB 11

Lo schermo da 4.5 pollici è veramente buono, anche se forse non così luminoso quanto ci si potrebbe aspettare da un top di gamma del 2017. Il rapporto 3:2, dovuto alla presenza della tastiera che "ruba" parte dello spazio in verticale, è comunque valido e la maggior parte delle app Android è in grado di adattarsi efficacemente. Poco apprezzabile invece la presenza dei tre classici tasti di navigazione capacitivi nella parte inferiore dello schermo: in uno smartphone dotato di tastiera "smart" su cui è possibile effettuare swipe verticali per navigare tra le pagine Web si tratta di una soluzione scomoda e spesso è facile premerli per sbaglio.

Sul lato sinistro troviamo il pulsante di accensione, mentre a destra c'è il bilanciere per la regolazione de volume e un tasto personalizzabile. Notevole la posizione del sensore per le impronte digitali, perfettamente integrato nel layout della tastiera fisica.

La tastiera

La presenza della tastiera fisica costituisce molto probabilmente il motivo principale per cui alcuni consumatori sceglieranno questo smartphone, per cui vale la pena soffermarcisi. Diciamo subito che è buona almeno quanto quella del BlackBerry Classic e sicuramente è la migliore degli ultimi anni. I tasti sono ampi e reattivi, con un'escursione eccellente e un ritorno quasi istantaneo. I tasti non sono altrettanto sagomati e angolati come in passato, una scelta di compromesso dettata dalla necessità di ottimizzare la tastiera anche per l'uso delle gesture introdotte dal Passport e riprese dal Priv, che però non disturba affatto e non inficia la funzionalità.

BB 12

La tastiera, dotata anche di una retroilluminazione uniforme, è eccellente. Una volta presa la mano, l'accoppiata tra digitazione fisica e autocorrezione a schermo funziona bene e ci sono anche alcune gesture che si possono utilizzare per migliorare ulteriormente l'esperienza di scrittura. ‎Come sul Priv infatti, scorrendo a sinistra sopra i tasti si elimina l'ultima parola digitata, mentre con un doppio tocco si richiama un cursore per navigare rapidamente attraverso il testo, così da raggiungere la parte da modificare.

Digitare sulla tastiera richiede comunque un certo tempo di apprendimento, anche rispetto alle tastiere dei modelli precedenti. Se non utilizzate da anni una tastiera fisica su smartphone, pochi giorni basteranno per riprendere l'abitudine, ma è come ricominciare a scrivere con la penna: sarà necessario recuperare i movimenti e i muscoli impiegati nell'operazione, ma soprattutto sviluppare nuovamente una struttura mentale adatta.

Software e sicurezza

5

BlackBerry KEYone è equipaggiato come detto con Android 7.1.1 Nougat in una versione abbastanza simile a quella utilizzata da Google per i suoi Nexus e Pixel. La particolarità che distingue però gli ultimi BlackBerry da qualsiasi altro smartphone Android consiste nella presenza della propria schiera di app e servizi, raccolte nell' Hub. Dal calendario all'eccellente task manager le app BlackBerry non fanno rimpiangere affatto quelle di Google e anzi ne rappresentano validi sostituti. Semplici e ben progettate, non presentano limiti specifici e si sincronizzano anche con la piattaforma Exchange. Si potrebbe obiettare sul fatto che BlackBerry fornisca KEYone con tutte le proprie app già preinstallate ma chi compra uno smartphone BB  con molta probabilità lo fa anche per questo.

‎Ma BlackBerry non è stata solo capace di integrare nei nuovi smartphone Android le proprie app, bensì soprattutto di infondervi tutta la sua esperienza in materia di sicurezza. KEYone dunque può vantare diverse funzioni fondamentali in questo settore, dal controllo costante per modifiche hardware alla verifica in avvio, che garantisce che il software non sia stato manomesso.‎

‎Una volta avviato, lo smartphone controlla costantemente le app installate in cerca di tracce di malware, mentre la distribuzione veloce di aggiornamenti mensili lo pone sullo stesso piano delle linee Nexus e Pixel di Google.‎

Prestazioni, autonomia e ricezione

KEYone è basato sul SoC Snapdragon 625, abbinato a 3 GB di RAM e 32 GB di spazio dedicato allo storage, una scelta piuttosto anomala per uno smartphone che per il suo prezzo si posiziona contro i top di gamma e non i modelli di fascia media. Fortunatamente però le nostre paure non hanno trovato riscontro nell'uso quotidiano e lo Snapdragon 625 si è rivelato sufficientemente potente per gestire le operazioni che abbiamo svolto con una buona fluidità e senza ritardi gravi.

Ma a beneficiare ancor di più della presenza del SoC Qualcomm è stata l'autonomia, grazie anche alla batteria da 3505 mAh e allo schermo IPS da 4.5 pollici e 1620 x 1080 pixel (434 PPI). 

Usato intensivamente per un'intera giornata lavorativa, siamo arrivati a sera con circa il 50% di carica residua, situazione in cui un top di gamma come l'S8 fa segnare il 10/20% di autonomia residua.

BB 04

Se a colpo d'occhio le scelte BlackBerry possano quindi sembrare strane, in realtà sono tutte scelte fatte per migliorare le qualità importanti per l'utente tipo del KeyOne: chi ha bisogno di un prodotto per fare elevata produttività, in movimento, e per molte ore al giorno.

‎I BlackBerry si sono sempre distinti come ottimi telefoni e il KEYone non fa eccezione. Non solo è facile da tenere in una mano, grazie alla cover di plastica eccezionalmente comoda e ergonomica, ma la qualità del suono dall'auricolare è superba, e l'audio in chiamata è sempre risultato chiaro e nitido, anche per l'altro interlocutore.‎ Ottima anche la velocità di rete,.

Fotocamera

BB 06

Il KEYone è equipaggiato con un sensore Sony IMX378 da 12 Mpixel per quanto riguarda la fotocamera principale, abbinato a un obiettivo con apertura f/2.0, autofocus a rilevazione di fase e flash dual tone. La fotocamera posteriore invece è da 8 Mpixel, con apertura f/2.2. Il primo può catturare video 4k a 30 FPS, il secondo invece è limitato a filmati 1080p, sempre a 30 FPS.


All'aperto e in situazioni con luce moderata la fotocamera posteriore fa un buon lavoro e cattura ottime immagini anche in modalità Auto, grazie alla combinazione tra il sensore con pixel grandi 1,55 micron e un'apertura relativamente ampia f/2.0. Purtroppo invece in ambienti chiusi e in presenza di luce artificiale l'abbinamento tra la mancanza dello stabilizzatore ottico e il datato image processor integrato nello Snapdragon 625 si fanno sentire, con foto rumorose e dal bilanciamento del bianco discutibile.‎ L'assenza dello stabilizzatore si fa notare anche nei video 4k, per altro ottimi. Nella media invece le prestazioni della fotocamera anteriore da 8 Mpixel.

Conclusioni

BB 02

BlackBerry KEYone è un'ottimo smartphone, il migliore che possiate acquistare tra quelli dotati di tastiera fisica. La presenza di Android Nougat 7.1.1, unitamente a diverse funzioni di sicurezza e alle ottime app BlackBerry lo rende un dispositivo a tutto tondo, completo e senza grandi limiti.

La presenza della tastiera fisica limita in verticale le dimensioni dello schermo e chiede un'interazione un po' diversa da quella a cui ormai tutti noi siamo abituati. Chi non ha bisogno quindi di questa specifica soluzione, è bene che lo provi un po' dal vivo e ne ponderi attentamente l'acquisto.

blackberry keyone recommended

Chi ama o ha amato BlackBerry, necessita di una tastiera fisica o ha ancora uno smartphone con BB10 ha invece trovato il proprio smartphone. KeyOne è in grado di offrire un'ottima interazione con l'OS e tutte le applicazioni, le prestazioni sono più che adeguate, e l'autonomia è favolosa. Se siete dei professionisti o cercate uno smartphone per fare elevata produttività, in movimento, per tutto il giorno, dovrebbe essere la vostra scelta.

Per questi motivi conferisco al KeyOne il nostro Award "Editor Recommended".