Tom's Hardware Italia
Android

Recensione LG G Flex, il primo smartphone con schermo curvo

Pagina 1: Recensione LG G Flex, il primo smartphone con schermo curvo
G Flex è dotato di una schermo curvo, in grado di migliorare, secondo LG, l'usabilità durante la chiamata e la visione di contenuti.

LG G Flex

Phablet Android con design curvo, display HD Poled da 6”, CPU quad-core da 2.26Ghz e fotocamera da 13 megapixel.

Caratteristiche Principali

  • Display curvo da 6” con tecnologia POLED
  • SoC Qualcomm Snapdragon 800 – Quad Core
  • Fotocamera da 13 Mexapixel
  • Batteria da 3500 mAh
  • Tasti posteriori e cover auto-rigenerante

G Flex è il primo smartphone con schermo OLED curvo, appartiene alla categoria dei Phablet, e non costa poco. Serve realmente uno schermo curvo? Come vedremo, più che una caratteristica realmente utile, è una trovata in grado di rendere questo smartphone unico. Certo la piattaforma Snapdragon offre massime prestazioni, e la batteria da 3500 mAh estende l'autonomia ai massimi livelli, ma forse non è ancora sufficiente per passare la singola giornata lavorativa. Tornano le gesture viste sul G2, come l'accensione con il doppio tap sullo schermo, e i tasti posteriori, ma la caratteristica più interessante è la copertura auto-rigenerante, in grado di mantenere inalterato il look della scocca posteriore.

Audio e fotocamera, come vedremo nelle prossime pagine, non sono da primo della classe, e bisogna fare i conti con un prezzo di listino che si avvicina paurosamente ai 1000 euro, anche se si trova a molto meno. Vediamo come si comporta questo G Flex in tutti i nostri test, uno smartphone unico nel suo genere, almeno per ora.