Android

RIM BlackBerry 10 cerca il rilancio puntando sulla sicurezza

RIM ha annunciato che la piattaforma BlackBerry 10 ha ricevuto la certificazione FIPS 140-2. Si tratta del "lasciapassare" che permetterà alle agenzie governative di adottare gli smartphone BlackBerry 10 e la nuova soluzione enterprise di RIM per la gestione dei dispositivi mobili BlackBerry Enterprise Service 10, a partire dal giorno del debutto. "È la prima volta che i prodotti BlackBerry ottengono una certificazione FIPS prima del lancio", sottolinea l'azienda canadese in forte difficoltà sul mercato, come dimostrano gli ultimi dati di mercato di Canalys e IDC.

La certificazione FIPS (Federal Information Processing Standard) garantisce alle organizzazioni più attente alla sicurezza, tra cui le agenzie governative statunitensi e canadesi, le aziende in settori regolamentati e altre organizzazioni che hanno a che fare con informazioni riservate, che i dati memorizzati su smartphone con sistema operativo BlackBerry 10 possano essere adeguatamente protetti e criptati.

"La certificazione FIPS 140-2 dimostra che BlackBerry 10 è pronto a soddisfare i rigorosi requisiti di sicurezza di imprese e agenzie governative fin dal momento del suo lancio", ha dichiarato Michael K. Brown, vicepresidente del reparto Security Product Management and Research di RIM. "Ciò che distingue BlackBerry dalla concorrenza è una sicurezza integrata end-to-end, con algoritmi di crittografia certificati sia per i dati a riposo che per quelli in transito. Nessun'altra soluzione mobile ha raggiunto il livello di sicurezza che contraddistingue BlackBerry".

I prodotti e le soluzioni BlackBerry sono protetti dalla crittografia AES a 256 bit e oltre alle certificazioni FIPS, i terminali BlackBerry hanno superato i test di sicurezza da parte di molte altre organizzazioni indipendenti di tutto il mondo. BlackBerry Enterprise Solution è la prima piattaforma mobile sia a raggiungere la Common Criteria Certification, uno standard riconosciuto da 26 paesi, e a ricevere l'approvazione attraverso il CESG Assisted Product Scheme (CAPS),  da parte dell'authority per la sicurezza delle informazioni nel Regno Unito.

Come abbiamo già accennato in qualche notizia, Thorsten Heins, il presidente e amministratore delegato di Research In Motion, ha annunciato l'inizio della fase di testing di BlackBerry 10 da parte degli operatori. "Sono davvero felice di confermare che siamo giunti a un momento fondamentale nello sviluppo della nostra nuova piattaforma di mobile computing, BlackBerry 10.

BlackBerry 10 ha iniziato il Lab entry, la fase di test con oltre 50 operatori – un passo avanti fondamentale nella preparazione del lancio di BlackBerry 10 nel primo trimestre del 2013. Abbiamo preso quest'impegno in occasione dell’annuncio dei nostri ultimi risultati e lo stiamo mantenendo. Il processo continuerà nei prossimi mesi, con molti altri operatori in tutto il mondo che avranno la possibilità di testare i nuovi dispositivi e il nuovo software".

"Ho trascorso le ultime settimane in viaggio, visitando gli operatori partner in tutto il mondo per mostrare loro la piattaforma BlackBerry 10. La risposta è stata straordinaria. Sono entusiasti della prospettiva di lanciare BlackBerry 10 nei loro mercati. I nostri rispettivi team locali sono all'opera per la preparazione tecnica e commerciale del lancio di BlackBerry 10 e il lab entry è un momento importante in questo contesto".

"Il nostro impegno non si fermerà e continueremo a lavorare duramente alla preparazione di questo lancio importantissimo. I nostri team di sviluppo stanno continuando a lavorare per incrementare il numero di applicazioni per BlackBerry 10, mentre i nostri team nell'area enterprise hanno iniziato a presentare i device e i servizi di BlackBerry 10 ai nostri clienti business. Infine, i nostri ingegneri sono totalmente focalizzati ad assicurare che BlackBerry 10 venga lanciato sul mercato senza intoppi nel primo trimestre del 2013".

BlackBerry 10 è a detta di tutti l'ultima carta di RIM. Android e iOS hanno minato in modo profondo il business dell'azienda canadese, nonostante non siano sistemi nati con grandi velleità business. Negli ultimi anni però si è affermato quello che è definito BYOD (Bring your own device), cioè l'apertura delle aziende all'uso da parte degli impiegati dei loro dispositivi personali. Di conseguenza Android e iOS stanno, pian pianino, migliorando anche sul fronte della sicurezza.

RIM sta quindi arretrando anche per questo, oltre chiaramente a non avere una piattaforma di successo e al passo con i tempi. BlackBerry 10 è quindi l'ultima spiaggia e l'azienda sta cercando disperatamente di mettere tutto a punto il prima possibile. Riuscirà a insediarsi in un mercato dove persino Microsoft, con Windows Phone 8, cerca un nuovo inizio? Ai posteri l'ardua sentenza.