Tom's Hardware Italia
Android

Samsung Galaxy S10+: servono 420 dollari per produrlo?

Tra gli elementi più costosi di Samsung Galaxy S10+ troviamo il display, il processore Exynos 9820 e la tripla fotocamera

Quanto cosa produrre un Samsung Galaxy S10+? A quanto pare circa 420 dollari. A rivelarlo sono i colleghi di TechInsights pubblicando le distinte dei materiali utilizzati per la produzione del nuovo top di gamma del colosso coreano. Da quello che si evince dalla fattura comparsa sul web nelle scorse ore, il costo è comprensivo di assemblaggio degli elementi e collaudo, oltre che comprendere i materiali di supporto utilizzati.

Tra gli elementi più costosi utilizzati da Samsung per produrre il suo nuovo top di gamma, troviamo il display che con 86,50 dollari si guadagna la testa degli elementi più dispendiosi. Il chipset Exynos 9820, del valore di 70, 50 dollari, si posiziona sul secondo gradino del podio mentre, RAM e modulo di archiviazione, raggiungono un ammontare di 50,50 dollari. Samsung ha investito pesantemente anche sul comparto fotografico e non è un caso se la tripla fotocamera (12MP + 12Mp + 16MP) raggiunge un totale di 56,50 dollari.

Al fine di renderlo affidabile da punto di vista della ricezione e performante con ogni operatore, Samsung ha deciso di inserire componenti RF e moduli per il segnale misto dal costo complessivo di 31,50 dollari. Batteria e modulo di ricarica wireless, invece, non superano i 37 dollari.

Nel complesso stupisce il fatto che il processore Exynos 9820 sia costato circa 10 dollari in meno rispetto al suo predecessore, il risparmio proviene, stando a quanto riportato, da una riduzione dei prezzi dei wafer. Il conto di 420 dollari non include spese relative a marketing, sviluppo, ricerca ed altri aspetti comunque considerati importanti.

La nuova famiglia Samsung Galaxy S10 è disponibile in preordine su Amazon a partire da 779 euro. Lo trovate a questo link.