Tom's Hardware Italia
Android

Smartphone, creata una fotocamera senza lenti

Un gruppo di ricerca del California Institute of Technology ha realizzato un prototipo di fotocamera senza lenti, che consentirà un'enorme riduzione delle dimensioni. Gli smartphone potrebbero essere i primi a beneficiare di questa nuova tecnologia.

Una fotocamera senza lenti. È questo il prototipo derivato dalla ricerca del Caltech (California Institute of Technology), una delle Università più prestigiose al mondo. La logica della ricerca è stata quella di riuscire a contenere le dimensioni dei sensori, un aspetto fondamentale nella prospettiva di integrare questa tecnologia in dispositivi come gli smartphone.

Il gruppo di ricercatori del Caltech ha trovato dunque un modo per sostituire le funzioni svolte dalle lenti in una fotocamera attraverso l'utilizzo di un chip "optical phased array". Il funzionamento ruota attorno al ritardo temporale applicato alla luce che viene ricevuta sul chip, che può raggiungere un quadrilione di secondo. 

Questo meccanismo restituisce la possibilità di messa a fuoco, senza la necessità dell'utilizzo di vere e proprie lenti che, normalmente, si muovono fisicamente nella fase di focalizzazione del soggetto. Tra l'altro, grazie alle modifiche nella ricezione della luce, questo prototipo di fotocamera sarebbe in grado anche di passare da un'apertura fish-eye ad una a teleobiettivo, in maniera praticamente istantanea.

Leggi anche: Smartphone e ologrammi, il futuro è più vicino

Insomma, una serie di vantaggi che, unitamente alla drastica riduzione delle dimensioni, fanno di questa tecnologia la fotocamera ideale da integrare in dispositivi come gli smartphone, nei quali gli spazi ridotti hanno da sempre rappresentato una criticità in ambito fotografico. Ovviamente però, la diffusione su larga scala non sarà così semplice e veloce.

Caltech fotocamera senza lenti

Innanzitutto, si tratta di una tecnologia in fase prototipale, che presenta dunque tutta una serie di limitazioni. In questo momento quella più importante è senza dubbio rappresentata dalla risoluzione, visto che la fotocamera può contare su una griglia 8 x 8 con 64 sensori, restituendo dunque scatti qualitativamente molto inferiori agli attuali standard negli smartphone.

Come spesso accade però, la ricerca scientifica ha senza dubbio compiuto un nuovo passo in avanti, che potrebbe aprire nuovi scenari in ottica futura. La possibilità di risparmiare spazio grazie alla fotocamera rappresenterebbe una vera e propria manna dal cielo per i produttori di smartphone, che potrebbero impiegarlo magari per batterie più capienti o per l'integrazione di nuove componenti in grado di introdurre altre funzionalità.


Tom's Consiglia

Il Galaxy S8 Plus è l'attuale dispositivo top gamma Samsung per il segmento phablet. È disponibile all'acquisto su Amazon con uno sconto del 25% sul prezzo di listino.