Smartwatch

Smartwatch per bambini Xplora X5 Play, recensione

L’Xplora X5 Play è uno smartwatch destinato ai bambini, ma non per questo bisogna pensare che sia un dispositivo da poco. Offre infatti un design solido e ben realizzato, con la certificazione IP68 che garantisce la resistenza alle giornate più avventurose.

Include il GPS e offre la localizzazione in remoto, tramite l’applicazione per smartphone. E permette di fare chiamate e scambiare messaggi con contatti selezionati; basterà inserire una scheda SIM nell’apposito alloggio.

La batteria assicura almeno un paio di giorni di utilizzo, che non è un risultato fantastico ma non è nemmeno malaccio. C’è anche una webcam, che si può usare per fare videochiamate, scattare fotografie o registrare semplici video. La qualità dell’immagine non è molto alta ma sarà sufficiente per un utilizzo basilare.

Design e caratteristiche

Xplora X5 Play ha una cassa in metallo e plastica piuttosto resistente. Si può avere con una fascia azzurra o rosa, se apprezzate l’uso di questi colori, ma di base è un orologio grigio scuro abbastanza elegante. Il cinturino in gomma morbida è piacevole al tatto e facile da regolare, e risulterà comodo per bambini e ragazzi di ogni età.

Pesa 54 grammi, quindi non è proprio il più leggero degli orologi da polso ma è comunque comodo da portare tutto il giorno. Il nostro collaudatore di 8 anni lo ha portato volentieri per tutto il tempo, togliendolo solo per caricarne la batteria e per dormire. Cosa che va benissimo, anche perché non ha la funzione per tracciare il sonno o il battito cardiaco.

Xplora X5 Play ha uno schermo da 2,4 pollici, che forse è il suo punto debole più evidente. Se c’è molta luce, come sotto il sole diretto, la leggibilità non è proprio il massimo. Inoltre la protezione si è graffiata molto durante i giorni in cui lo abbiamo provato – darlo a un bambino vero da questo punto di vista è stato un test azzardato ma realistico. I graffi si vedono, e riducono ulteriormente la leggibilità in alcuni contesti.

La risoluzione è pari a 240×240 pixel, con una densità pari a circa 141 PPI; i testi risultano facili da leggere ma i pixel “si notano”. Il produttore ha inserito grafiche dai colori allegri, che compensano abbastanza bene una densità non proprio ideale.

In confronto si può considerare che un Apple Watch arriva a quasi 300 PPI, mentre su smartphone consideriamo un valore ideale 300 PPI, e sufficiente da 250 PPI in su. Il prezzo è chiaramente diverso, ma da un modello come questo X5 Play avremmo voluto un valore almeno superiore ai 200 PPI.

Intorno allo schermo stesso ci sono cornici piuttosto generose, e in generale da questo punto di vista si può parlare di un design piuttosto ordinario. Ma è anche molto funzionale, perché mette l’usabilità al primo posto. Una scelta corretta considerato il pubblico a cui è destinato,

C’è un solo pulsante sul lato destro. Premendolo una volta si accende lo schermo; X5 Play non si accende solo sollevando il polso, né tantomeno è presente l’always-on display. Una volta attivato, si naviga nel menu facendo scorrere il dito sullo schermo, ma tornare indietro non è facilissimo perché spesso si attiva una funzione secondaria. Per fortuna si può premere di nuovo il pulsante laterale, che funge anche da tasto Back.

A destra c’è invece uno sportellino: si apre con uno strumento incluso nella confezione e dà accesso allo slot per scheda SIM. Quest’ultima è necessaria per sfruttare tutte le funzioni possibili dell’X5 Play, ma aggiunge un costo fisso per il piano dati. Fortunatamente molti operatori hanno offerte che costano molto poco, anche 2-3 euro al mese, per applicazioni di questo tipo.

Software

L’Xplora X5 Play è uno smartwatch Android Wear, ma non per questo potrete installare applicazioni a vostro piacimento. Il produttore infatti ha realizzato una versione ristretta del sistema operativo, e le uniche app utilizzabili sono quelle preinstallate. E avrete anche la companion app Xplora da installare sullo smartphone, Android o iOS.

L’app è tutto quello che servirà a un genitore per geolocalizzare lo smartwatch, rivedere lo storico degli spostamenti o controllare il contapassi.

Si usa anche per fare chiamate e scambiarsi messaggi: arriva tutto sull’app, non nei normali messaggi del telefono o nel registro chiamate. Sarà fondamentale quindi tenere le notifiche attive, così saprete anche quando la batteria è scarica.

Quanto ai messaggi, il bambino non può scriverli ma solo sceglierne uno tra alcuni già pronti all’uso. Potrà mandare anche emoji oppure registrare un vocale o un video. Il genitore invece può inviare testi di ogni genere usando la tastiera dello smartphone. Per le chiamate, si potranno chiamare solo i contatti aggiunti tramite l’app stessa, che saranno anche gli unici autorizzati a chiamare.

Lo smartwatch offre invece il conteggio dei passi e applicazioni di utilità come la calcolatrice o la sveglia. Si possono scegliere alcuni quadranti diversi, mandare messaggi ai genitori oppure chiamarli.

Prestazioni

Il processore Qualcomm all’interno garantisce un’operatività stabile e affidabile, anche se non si può proprio parlare di fluidità. Da quando si fa scorrere il dito a quando la schermata cambia si nota un certo ritardo (lag). E lo stesso vale per quando si preme un’icona a schermo, e passa anche più di un secondo prima che l’Xplora X5 Play risponda al comando.

Lo localizzazione tramite GPS si è rivelata sempre precisa, così come lo storico degli spostamenti. Lo scambio di messaggi è utile e può essere anche divertente, mentre abbiamo notato che la chiamata non funziona sempre: a volte si preme il pulsante e semplicemente non succede nulla.

Per il piccolo utente, comunque, X5 Play funziona alla grande: mostra l’ora ogni volta che ce n’è bisogno, conta i passi (e aiuta a sviluppare buone abitudini), ha la sveglia, la calcolatrice e sfondi per ogni gusto. E volendo si può usare una propria fotografia, fatta con lo stesso smartwatch, come sfondo. Crediamo che possa piacere a tutti i bambini e le bambine a cui lo vogliate proporre.

Conclusioni

X5 Play è uno smartwatch per bambini con GPS e connessione dati completo, resistente e funzionale. Il design è probabilmente grossolano, ma le funzioni necessarie ci sono tutte.

Offre una discreta autonomia, con una batteria che dura sempre almeno due giorni pieni. E integra molte funzioni utili sia per creare abitudini positivi nei bambini sia per dare un po’ di pace a quei genitori che vogliono avere il controllo su tutto.

Il design è un po’ grossolano e sarebbero pochi quello che lo descriverebbero come un oggetto “bello”. Non è grave, mentre invece è un po’ più importante il fatto che lo schermo si graffi molto facilmente, e soprattutto che sia molto poco leggibile sotto la luce solare.

Xplora dovrebbe sistemare almeno la leggibilità all’esterno, aumentando la luminosità dello schermo o migliorando la finitura antiriflesso. A quel punto qualche graffio sullo schermo non sarebbe un problema, ma finoo ad allora il prezzo di €169 secondo noi è un po’ troppo alto.

È vero che ci sono funzioni speciali come la localizzazione via GPS, chiamate ed SMS, e un’applicazione fatta piuttosto bene. Ma ci sono prodotti concorrenti che costano intorno a 100 euro, e le qualità in più di questo X5 Play secondo noi non giustificano un sovrapprezzo del 70%.

Xplora X5 Play


Xplora X5 Play è uno smartwatch con GPS e connessione dati destinato ai bambini. Ha le funzioni necessarie e una buona autonomia, ma lo schermo non è dei migliori e il prezzo è alto. Nel complesso, se costasse un po’ meno sarebbe una proposta eccellente.

Pro

  • Localizzazione GPS
  • Resistente
  • Chiamate ed SMS

Contro

  • Prezzo
  • Schermo poco leggibile all’esterno
  • Lo schermo si graffia facilmente