Android

Snapdragon M1: Qualcomm pronta a sfidare Apple

È innegabile come Apple con il SoC Silicon M1 abbia dato del filo da torcere non solo alla concorrenza ma all’intero mercato, dandogli anche una notevole scossa.

Snapdragon M1

Man mano che passa il tempo, i produttori che operano sullo stesso terreno si adeguano e cercano di affiancare le loro proposte. Oggi Qualcomm ha svelato quella che sarà la roadmap che porterà al nuovo Snapdragon M1 che verrà usato su diversi prodotti tecnologici, smartphone compresi.

Snapdragon M1

Il nuovo e potentissimo SoC dell’azienda americana sarà basato sulla tecnologia sviluppata da Nuvia. Una startup che è stata acquisita da Qualcomm nel primo trimestre di quest’anno e che, prima di entrare a far parte della società, ha contribuito ad aiutare Apple nel 2020 rifinendo ed ottimizzando i SoC della serie A e, appunto, i nuovissimi della serie M.

Se i SoC Apple M1 sono stati usati (per ora) per spingere le prestazioni dei MacBook e degli iPad ad un nuovo livello, gli Snapdragon M1 alimenteranno anche i laptop Windows ed enfatizzeranno le loro prestazioni compresa una maggior durata della batteria.

Ovviamente la tecnologia che userà Qualcomm è ormai la consolidata ARM, la GPU sarà una nuova versione di Adreno, avrà integrato un modem 5G, controller video e un controller fotocamera personalizzato. Proprio le GPU saranno oggetto di studio per incrementare ancora di più le prestazioni, come ha fatto Apple con il suo M1.

Qualcomm comunica un non meglio precisato “entro il 2023” ma siamo sicuri che nel mentre non starà a guardare. Apple oltre ad M1 ha lanciato anche M1 Pro e M1 Max che man mano risultano sempre più potenti. Dubitiamo che Qualcomm voglia realizzare un SoC nato già vecchio e, con questo, avere degli scontri ad armi pari tra i prodotti, a parità di architettura.

I nuovi Galaxy A 2021 sono arrivati! Galaxy A72 dispone di potenza e una fotocamera tutta nuova, includendo una certificazione IP67. Potete acquistarlo qui al prezzo più basso.