Android

Windows App Studio: l’ultimo aggiornamento consente a tutti di creare Universal App

Avete un'idea per un'app per Windows 10 ma non siete programmatori e non conoscete una riga di codice?  Microsoft ha la soluzione che fa per voi e che tra l'altro dovrebbe aiutare ulteriormente a far crescere lo Store: come già annunciato la scorsa primavera è stato infatti è disponibile l'ultimo aggiornamento per la versione beta di Windows App Studio, che introduce tante interessanti novità, tra cui appunto la possibilità di creare una Universal App per Windows 10, pubblicandola anche direttamente sullo Store tramite una procedura guidata, anche per chi non può definirsi un mago della programmazione e non è uno sviluppatore, grazie all'uso di alcuni modelli base in grado di sfruttare collezioni, video YouTube, RSS etc.

WindowsAppStudioBetaWalkThrough 512

Grazie al nuovo aggiornamento inoltre è possibile sottoporre ad approvazione nello Store le app create passando direttamente dal il Dev Center, senza passaggi intermedi in Visual Studio.

Ecco le nuove funzioni supportate:

  • Windows App Studio genera un formato adatto allo Store per le app Windows 10, comprensivo degli screenshot da inserire nella scheda di presentazione.
  • È ora possibile utilizzare un simulatore Web a tutto schermo per ottenere un'anteprima più chiara dell'app che si sta sviluppando.
  • Grazie all'app scaricabile a questo indirizzo è possibile gestire le raccolte di tutte le app in tempo reale, senza necessità di utilizzare il sito Windows App Studio.
  • Tramite Windows App Studio è possibile realizzare Live Tile dinamiche per le app
  • Editor per icone e temi
  • Supporto sideloading migliorato per le app Windows 10
  • Editor Hero image
  • Miglioramenti alla UX nelle app generate con l'aggiunta di effetti visivi
  • Supporto iniziale a Windows 10 IoT (Internet delle Cose)
  • Packages NuGet Windows App Studio
  • Codice sorgente su GitHub per le librerie e i sample delle app

Le app di Windows 10 create con Windows App Studio inoltre si avvantaggeranno dei benefici della UWP e saranno quindi facilmente utilizzabili sia su desktop che su tablet, smartphone e, grazie al citato iniziale supporto, anche sui dispositivi IoT.