Giochi PC

Anteprima Memories of Mars, sopravvivere sul pianeta rosso!

Tutti gli amanti dello spazio e del mistero hanno un sogno nel cassetto: visitare ed esplorare il fantastico pianeta Marte. Questo particolare desiderio può essere in parte realizzato con il nuovo Memories of Mars. Si tratta di un videogioco che coniuga le meccaniche survival e sandbox attraverso un'infrastruttura interamente online. 

Abbiamo avuto la gradita occasione di giocare alla seconda Closed Beta che permette di comprendere alcuni aspetti caratteristici della produzione di Limbic Entertainment e 505 Games. Vi presentiamo le nostre considerazioni preliminari che andranno ad accostare la nostra precedente prova consultabile al seguente indirizzo.

Sopravvivere è dovere!

Memories of Mars – come accennato nei precedenti paragrafi – è un survival ambientato in un pianeta disabitato che pone l'accento su tre solidi concetti: esplorazione, costruzione e sopravvivenza. Il titolo in questione ruota su queste tre idee e il gameplay incarna perfettamente questi tre aspetti.

La nostra prima partita è iniziata con il risveglio del personaggio di gioco che ci ha consentiti di apprendere la visuale e l'HUD. Come specificato nel nostro precedente articolo, l'interfaccia è caratterizzata da pochi e importantissimi indicatori che saranno fondamentali per sopravvivere in un ambiente così ostico e pericoloso. 

20180518193754 1

L'esplorazione è una delle meccaniche più caratterizzanti di questa produzione. Girovagare per le distese rosse dona una serie di emozioni incredibili e siamo rimasti ammaliati da cotanta bellezza. La presenza di insidie "rovina" questa esperienza, ma entra in gioco lo spirito guerriero e soprattutto quello avventuriero. L'ambientazione è piena di stranissime creature biomeccaniche e da altre insidie casuali. Le difficoltà sono naturalmente molte e bisogna utilizzare un pizzico di ingegno per superarle tutte. 

Sopravvivere è praticamente impossibile senza la costruzione di oggetti utili – dal semplice lingotto di ferro ai potenziamenti dell'armatura. Questa meccanica rappresenta la seconda caratteristica principale della produzione ed è realizzabile attraverso una piccola stampante tridimensionale in dotazione a ciascun giocatore all'inizio della partita. 

20180519232625 1

Come terza e ultima caratteristica principale della produzione in questione troviamo la sopravvivenza – capitan ovvio ndr. Gli sviluppatori hanno infatti congegnato tre semplici componenti: salute, ossigeno e cibo. Queste tre condizioni sono indispensabili per sopravvivere e durante la nostra prova non abbiamo faticato particolarmente nel ricercare le risorse richieste. 

Cooperare o competere? 

Memories of Mars permette di esplorare il grazioso pianeta rosso in piena solitudine oppure con altri giocatori – meglio se vostri amici ndr – grazie a server che possono ospitare fino a 64 giocatori. Queste due strade alternative aprono a due possibili scenari: cooperare oppure competere per la sopravvivenza. 

I giocatori quindi non hanno l'unico obiettivo di costruire una base operativa, ma devono necessariamente difenderla da eventuali attacchi nemici. Al contempo, è necessario sviluppare una serie di costruzioni che producano le risorse e migliorarle attraverso la valuta del gioco – i cosiddetti Flops. Per portare a raccogliere materiale grezzo bisogna possedere piccoli strumenti oppure con l'uso delle proprie mani.

20180518193339 1

La versione attualmente testata purtroppo non è particolarmente esosa di contenuti, quindi non abbiamo potuto testare la profondità delle meccaniche di gioco. I pochi eventi a disposizione permettevano infatti di recuperare una manciata di Flops e in tali occasioni non abbiamo avuto particolari problemi nel riscatto del bottino.

Gli sviluppatori hanno confermato che la versione finale del gioco permetterà di costruire strutture più complesse – come veri centri operativi e autoveicoli.

Conclusioni

Memories of Mars è un prodotto incompleto e lo dimostra la sua presenza nel programma Early Access di Steam. Questo videogioco può vantare di meccaniche ben studiate che possono donare sensazioni davvero positive – al netto di problematiche varie legate all'ottimizzazione del codice e dell'infrastruttura online. 

Le nostre aspettative sono molto alte e siamo molto fiduciosi nell'operato di Limbic Entertainment. Purtroppo non ci sono particolari informazioni sulla data ufficiale di distribuzione, ma non vediamo l'ora di esplorare nel Pianeta Rosso in tutte le sue sfumature. 


Tom's Consiglia

Per giocare al massimo bisogna possedere una Nvidia GeForce GTX 1080. Ecco le migliori offerte di Amazon.