PlayStation

Bloodborne: il produttore passa a Team Ninja, cosa bolle in pentola?

Masaaki Yamagiwa, ex producer di Bloodborne di FromSoftware, è stato appena accolto tra le file di Team Ninja, celebre software house che ha dato i natali a Nioh e Nioh 2, per lavorare presumibilmente a un nuovo gioco della saga o comunque a un probabile soulslike.

Sia Bloodborne che Nioh sono due forti IP del genere soulslike, e vedere che un ex creatore di uno dei videogiochi più apprezzati del filone sta confluendo in un altro team specializzato in questo tipo di giochi è sicuramente entusiasmante e apre a una serie di interrogativi interessanti. Che si tratti di Nioh 3 o di un nuovo videogioco tirato fuori dal cilindro dell’inventiva di Team Ninja, purtroppo è ancora presto per saperlo.

Sia Nioh che Bloodborne sono due soulslike dark fantasy, anche se Nioh ha più influenze giapponesi e asiatiche nella sua narrativa e nella sua arte, mentre Bloodborne ha un piede nella cultura gotica occidentale. Mentre i rumor sullo sviluppo o meno di Nioh 3 sono appena partiti proprio grazie all’approdo di Yamagiwa alle porte di Team Ninja, il gioco di FromSoftware è invece apparso tra altre voci negli scorsi giorni: secondo tali dicerie ci sarebbe in sviluppo un probabile remake da parte di un altro studio, nonostante il gioco sia uscito solo nel 2015.

Il primo videogioco della saga di Nioh narra di William, ex-pirata irlandese che evade dalla sua prigionia nella Torre di Londra, grazie al possesso di poteri particolari legati a demoni giapponesi. Il seguito, Nioh 2, è in realtà un prequel ambientato nel periodo feudale del Giappone. Entrambi i videogiochi, precedentemente esclusive Sony, sono stati pubblicati di recente in veste rimasterizzata sia per PS5 in modo da adattarsi alla next-gen, sia per il mercato PC.

Acquista la Nioh Collection per PS5, contenente sia il primo Nioh che Nioh 2 in bundle a un prezzo speciale su Amazon: clicca qui.