Giochi PC

Call of Duty Warzone: i giocatori chiedono un grosso cambiamento per il Gulag

Call of Duty Warzone è divenuto popolare tra i giocatori di battle royale per le sue caratteristiche contraddistinte, tra cui la più importante è certamente quella del Gulag. Si tratta di una zona dove i giocatori eliminati dalla partita possono ricevere una seconda opportunità sconfiggendo un altro giocatore, per poter quindi essere reinseriti in battaglia. Questa funzionalità è stata lodata per essere un modo creativo per i giocatori di essere rianimati e poter quindi tornare a giocare, sebbene presenti alcuni aspetti negativi, che i fan di Warzone chiedono di cambiare.

In particolare, sul subreddit dedicato a Call of Duty Warzone, numerosi giocatori hanno criticato la presenza delle granate all’interno del Gulag. Secondo loro, la presenza delle granate faciliterebbe la vittoria negli scontri 1v1, poichè le granate premierebbero più un lancio fortunato, piuttosto che le skills di un giocatore con le armi: in particolare, quelle che destano più problemi sembrano essere le granate stordenti, in quanto l’ammontare delle volte in cui una stordisce un giocatore risulterebbe in una vittoria assicurata da parte di chi l’ha lanciata. Non è chiaro, tuttavia, se Infinity Ward provvederà a rimuovere le granate dal Gulag.

Sebbene vi siano numerosi post di giocatori che lamentano questa presenza, non si sa con certezza se il problema è avvertito solo da una minoranza della playerbase, o se effettivamente tutti i giocatori vogliono la rimozione delle granate dal Gulag. Sebbene essere uccisi a causa di una granata stordente sia frustrante, vincere uno scontro nel Gulag non è l’unico modo per poter ritornare in partita: fin quando un nostro teammate è in vita, egli potrà rianimarci a una stazione di acquisto pagando una somma di denaro.

Ovviamente, lo stesso discorso non vale per la modalità Solo di Call of Duty Warzone, il che spiegherebbe come mai diverse persone sono piuttosto indignate rispetto ad altre riguardo l’uso delle granate stordenti all’interno degli scontri nel Gulag. Magari, possiamo ipotizzare che Infinity Ward rimuova le granate solo per le partite in singolo, rendendo le cose leggermente più basate sulle abilità di un giocatore anzichè affidate alla fortuna, e lasciandole al loro posto per le partite in squadra. Non si sa, quindi, se Infinity Ward applicherà qualche cambiamento al Gulag, ma i giocatori di Warzone possono contare comunque su aggiornamenti regolari alla modalità. Per finire, dedicato a tutti i giocatori da PC, vi consigliamo di dare un’occhiata a come il gioco funziona su diverse schede video.

Per provare il multiplayer di Call of Duty Modern Warfare, vi rimandiamo all’acquisto da questo link di Amazon.