PlayStation 4

La classifica delle compagnie di videogame più redditizie

Esistono tantissime compagnie che grazie ai videogame sono arrivate in alto, riuscendo a capitalizzare più denaro possibile. Oggi vi proponiamo una classifica delle compagnie di videogame che, grazie a essi, hanno potuto realizzare notevoli profitti.

La classifica in questione si basa sull’analisi dei rapporti finanziari annuali e trimestrali, pubblicate dalle varie compagnie quotate in borsa. Per le compagnie che non condividono i loro introiti, sono state fatte delle stime. I fatturati che trovate qui sotto rispecchiano il calendario annuale, ma non necessariamente combaciano con i risultati fiscali delle compagnie individuali.

I fatturati escludono la vendita dell’hardware e tutto ciò che non riguardano i videogame. Infatti tutte le stime di compagnie come Sony, Microsoft e Nintendo tengono conto anche i profitti dei loro abbonamenti mensili (rispettivamente tramite PSN, Xbox Live e Nintendo eShop). Il tasso di cambio monetario è valutato alla fine dell’anno, a meno che le compagnie non facciano il resoconto in dollari. La crescita dei profitti include anche l’effetto delle acquisizioni delle compagnie e i trasferimenti di valuta che sono stati effettuati, i quali ogni tanto hanno un impatto determinante nella crescita dei propri profitti.

Classifica aggiornata a dicembre 2018:

  • Tencent: $19,733M
  • Sony: $14,218M
  • Microsoft: $9,754M
  • Apple: $9,453M
  • Activision Blizzard: $6,892M
  • Google: $6,497M
  • NetEase: $6,177M
  • EA: $5,294M
  • Nintendo: $4,288M
  • Bandai Namco: $2,741M
  • TakeTwo Interactive: $2,580M
  • Nexon: $2,252M
  • Ubisoft: $2,221M
  • NetMarble: $1,893M
  • Warner Bros:  $1,835M
  • Sqare Enix: $1,583M
  • NCSoft: $1,343M
  • Cyber Agent: $1,324M
  • Mixi: $1,222M
  • Konami: $1,210M
  • Aristocrat Leisure: $1,146M
  • Interactive: $1,091M
  • Perfect World: $897M
  • Sega: $832M
  • Capcom: $809M

I dati forniti sono a solo scopo informativo e potrebbero subire alcuni aggiornamenti e/o modifiche senza preavviso, in base alle nuove informazioni disponibili o alle recenti attività di ricerca di mercato.

L’hardware non influirà su questa classifica, ma a noi giocatori non interessa: preferite PlayStation 4, Xbox One o Nintendo Switch?