Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Nintendo Switch

Crash Team Racing Nitro-Fueled, il ritorno che tutti aspettavamo!

Dopo una serie di sempre più insistenti voci di corridoio, la notte scorsa è finalmente arrivata l’ufficialità: Crash Bandicoot è pronto a tornare, ancora una volta! Con uno spettacolare trailer della durata di poco più di un minuto, PlayStation ha annunciato dal palco dei The Game Awards il nuovo Crash Team Racing Nitro-Fueled: remake dello storico racing game uscito nel 1999 e capace, ancora oggi, di emozionare migliaia di giocatori in tutto il mondo.

Il titolo arriverà su PlayStation 4, Xbox One e Nintendo Switch il 21 giugno 2019, ben vent’anni dopo l’originale. Ebbene sì, sono passati già vent’anni da uno dei giochi più amati della sua generazione, da uno di quei titoli capaci di farci trascorrere ore e ore a sfidare i nostri amici in gare indimenticabili e in battaglie senza esclusione di colpi. Vent’anni che per molti non sembrano essere passati affatto, chi vi scrive in primis talvolta si trova ancora a lottare sulle piste del buon vecchio CTR, che garantiscono sempre un divertimento senza precedenti.

CTR

Andiamo però per punti, partendo dallo sviluppo: con Naughty Dog che non si occupa più del brand, Activision ha dato a Beenox l’occasione di mostrare ancora una volta di essere un team di sviluppo degno di questo nome. Dopo aver lavorato su titoli come The Amazing Spider-Man e la versione PC di Black Ops IIII, la società canadese è ora pronta a mettere le mani su uno di quei titoli che ha letteralmente definito una generazione (e forse anche di più) di videogiocatori.

Parlando del gioco vero e proprio ci sarebbero tante, tantissime cose da dire. L’originale, come detto, è una pietra miliare del genere: tanti erano i racing game di quel tipo ma Crash Team Racing si è sempre distinto per avere una marcia in più rispetto alla concorrenza. Se Nintendo poteva vantare un capolavoro come Mario Kart, Sony poteva fregiarsi di un prodotto altrettanto valido e capace sin da subito di costruirsi una fitta schiera di appassionati. Certo il gioco non era “ricco” come Mario Kart: poteva contare su un numero minore di piste e di piloti ma sul fronte divertimento non ha mai avuto nulla da invidiare al più noto collega.

CTR

Ed è proprio con le piste che troviamo alcuni dei nostri ricordi più belli, in grado di riportare alla nostra memoria alcuni dei tracciati meglio realizzati mai visti in un prodotto del genere. Il level design di Crash Team Racing è infatti leggendario, e già dal breve filmato mostrato ai Game Awards abbiamo potuto intravedere come saranno in una nuova veste, completamente ricostruita. Persino i personaggi, con il livello di dettaglio consentito dagli hardware odierni, appaiono se possibile ancora migliori: poter finalmente ammirare le espressioni dei nostri eroi mentre si danno battaglia non ha prezzo, davvero.

Passiamo poi alle diverse modalità di gioco partendo da Avventura: un’avvincente serie di sfide per sconfiggere il malvagio Nitros Oxide e salvare il nostro pianeta dalla distruzione. Un’esperienza non eccessivamente longeva ma non per questo meno impegnativa e che, a tratti, costituirà una sfida davvero molto ostica anche per i giocatori più navigati. Seguono poi le modalità Arcade, Contro e Battaglia, per sfidare il computer e i propri amici in una corsa singola o coppa, oppure all’interno di un’arena con lo scopo di infliggere danni al proprio avversario senza dover raggiungere alcun traguardo. Per testare la nostra velocità, infine, potremo misurarci nelle varie Prove a tempo previste dall’omonima modalità di gioco: una cosa è certa, qualunque sarà la nostra scelta il divertimento è sempre assicurato!

CTR

Crash Team Racing Nitro-Fueled sarà disponibile in due edizioni: una standard e la Nitros Oxide Edition, che ci permetterà di vestire sin da subito i panni del “pilota più veloce della galassia” e di poter scegliere tra skin e kart aggiuntivi per i nostri personaggi. Le due edizioni saranno acquistabili rispettivamente al prezzo di 39.99 euro e di 59.99 euro. Il titolo come detto arriverà il 21 giugno 2019 su tutte le console: una piccola rivoluzione anche questa, con uno dei capolavori simbolo di PlayStation che diventa ora disponibile anche sulle altre piattaforme.

Tra le altre cose, siamo di fronte ad uno di quei prodotti in grado di emozionare i più nostalgici ma, allo stesso tempo, capace di far scoprire alle nuove generazioni una delle esperienze più spettacolari mai concepite. In attesa di ulteriori aggiornamenti vi invitiamo dunque a continuare a seguirci e, soprattutto, a raccontarci la vostra esperienza e i vostri ricordi legati a Crash Team Racing: pronti a tornare in pista ancora una volta?

Nell’attesa perché non recuperare l’imperdibile Crash Bandicoot N.Sane Trilogy? La trovate su Amazon ad un prezzo davvero molto, molto interessante!