Giochi PC

Diablo III quasi Beta, Call of Duty quasi perfetto

La Beta pubblica di Diablo III arriverà nel terzo trimestre, ovvero sul finire dell’estate. In questo momento il titolo è in una fase di testing interno. La software house si è detta “non ancora pronta” a rivelare una data di uscita per il gioco, ma ha anche aggiunto che “stanno lavorando duramente per presentare il titolo quest’anno”.

La cosa importante per ogni appassionato è però che “non ci saranno compromessi sulla qualità per centrare una specifica finestra di uscita“. Nel caso in cui Diablo III dovesse uscire nel 2012, il direttore finanziario Thomas Tippl ha dichiarato che saranno due i giochi di Blizzard che debutteranno il prossimo anno.

Sul fronte World of Warcraft, l’editore ha promesso una frequenza di aggiornamenti ed espansioni più alta per l’MMO più famoso. L’azienda non ha però fatto capire se l’aumento della velocità consisterà di aggiornamenti più piccoli e meno significativi rispetto a oggi.

“Con Cataclysm i videogiocatori sono stati in grado di completare le novità più rapidamente rispetto alle precedenti espansioni. Questo è il motivo per cui stiamo lavorando allo sviluppo di maggiori contenuti. Abbiamo presentato il nostro primo aggiornamento la scorsa settimana e un altro update è già in test. La risposta che abbiamo ottenuto finora dai giocatori è stata molto positiva e dobbiamo essere più veloci nel fornire nuovi contenuti. Questo è uno dei motivi per cui stiamo cercando di diminuire la quantità di tempo che intercorre tra le espansioni”.

Nel frattempo è emerso che il prossimo Call of Duty, sviluppato da uno studio dedicato chiamato Beachhead, incorporerà elementi online e di social networking, una vera piattaforma online che secondo l’editore “sarà parte integrante dello stampo innovativo del Call of Duty che presenteremo quest’anno”.

###old533###old

La piattaforma, secondo le parole di Activision, offrirà nuove esperienze ai videogiocatori e non cercherà di monetizzare rimuovendo caratteristiche già conosciute, che continueranno a far parte del valore dell’FPS. La piattaforma online offrirà inoltre nuove caratteristiche disponibili gratuitamente. Tra queste, ma purtroppo questa informazione non è ancora verificata, il gioco potrebbe contare anche sul multiplayer online cross-platform tra PC e console.

Infine, interessante Activision Blizzard ha annunciato un progetto parallelo, sempre relativo al mondo di Call of Duty: la software house sta sviluppando una versione per il mercato cinese basata sulle micro-transazioni.