Giochi PC

DOOM, match privati e bot per migliorare il multiplayer

L'ultima fatica di id Software ha riscosso grande successo per la modalità a giocatore singolo, ma il multiplayer affidato a Certain Affinity non ha convinto più di tanto. I giocatori si aspettavano impostazioni personalizzate, votazioni di mappe e partite private. Dalle pagine di Eurogamer arriva però la notizia che il team è al lavoro per inserire i match privati già dall'estate.

È il direttore esecutivo Marty Stratton a provare a calmare le inquietudini dei giocatori. "Non c'è carenza di impegno da parte nostra nei confronti di DOOM come gioco multigiocatore". Ha dichiarato, aggiungendo "Stiamo già lavorando sulle partite private con impostazioni di gioco personalizzate e ci aspettiamo di includerle in un aggiornamento gratuito da questa estate".

DoomDemone

In un primo momento le partite private saranno supportate da inviti. "In questo modo incontreremo gli immediati bisogni della maggioranza dei giocatori, come quelli che vogliono usare le partite private per evitare gli imbroglioni, giocando esclusivamente con gli amici o con impostazioni competitive".

Durante l'alpha sono state scoperte alcune funzioni e opzioni che la versione attuale non presenta. il team di sviluppo è al lavoro sulla maggior parte di tali aggiornamenti per renderli finalmente disponibili al pubblico. Come passo successivo, Stratton si aspetta di aggiungere anche i bot al gioco.

"Il nostro sistema di bot è stato effettivamente scritto da uno dei nostri programmatori senior di lunga data, John Dean, noto anche online come 'Maleficus', che ha anche realizzato Fritz Bot per Return to Castle Wolfenstein e i bot in Enemy Territory: Quake Wars, quindi sa fare un gran lavoro. Ma John è anche il nostro capo programmatore impegnato con SnapMap, quindi è molto occupato".

DOOM

Futuri aggiornamenti, gratuiti e non, potrebbero portare qualche miglioramento atteso oltre che una nuova dose di contenuti. L'unica certezza è che tutti questi update saranno opera del team di iD Software – ormai non più impegnato con la campagna – che potrà contare anche sul sostegno di altri studi interni a ZeniMax. Che ne pensate?

DOOM PC DOOM PC
DOOM PS4 DOOM PS4
DOOM Xbox One DOOM Xbox One