Giochi PC

Fall Guys: Ultimate Knockout | Recensione


Fall Guys: Ultimate Knockout
Genere
Battle royale, Party game
Piattaforma
PlayStation 4, PC
Sviluppatore
Mediatonic
Editore
Devolver Digital
Data di Uscita
04/08/2020

In un periodo videoludico in cui siamo abituati ad associare i battle royale, a titoli in cui serve necessariamente eliminare i giocatori rivali a suon di smitragliate o usando abilità distruttive dei propri personaggi preferiti, Mediatonic e Devolver Digital decidono di ribaltare le regole con Fall Guys Ultimate Knockout; una folle e coloratissima nuova prospettiva di gioco per tutti gli amanti della competizione in salsa battle royale.

Fall Guys: Ultimate Knockout

Ne rimarrà soltanto uno!

Le basi che compongono l’esperienza proposta da Fall Guys sono le più semplici e intuitive possibili. 60 giocatori si danno battaglia in partite suddivise in 5 round scelti casualmente tra 24 mini-giochi disponibili. Basta dare una semplice e poco attenta prima occhiata al titolo, per capire che le ispirazioni che hanno spinto lo studio britannico arrivano da quei show televisivi in pieno stile: Takeshi’s Castle, WipeOut e Giochi Senza Frontiere. Questa tipologia di setting e la sua immediatezza in ogni frangente, danno all’opera una freschezza da non sottovalutare, soprattutto se si vede Fall Guys come uno dei titoli da accompagnare durante questa stagione estiva; anche con delle brevi sessioni da intramezzare tra un’esperienza più impegnata e l’altra. Il tutto si può affrontare sia da soli, che in compagnia con un gruppo di massimo 4 amici. Badate bene però, che alla fine ne rimarrà sempre e comunque solo uno, anche se in finale ci arriverete insieme a tutti e quattro i vostri cari amici.

I round che compongono la stramba corsa alla coroncina finale impegnano i 60 giocatori, dalle fattezze di coloratissimi fagiolini, prevalentemente su delle corse ad ostacoli e mini-giochi di vario tipo. La prima scrematura, che permette solo ai migliori 30 di proseguire, di solito propone uno stile di round che inserisce nel pacchetto tutte quelle che saranno poi le azioni che i giocatori si troveranno a dover padroneggiare anche nei giochi più avanzati. La prima corsa al traguardo è caotica; fatta di salti, lame rotanti gommose da schivare, cadute rovinose, pavimenti coperti da slime scivolosi, muri da buttare giù e anche qualche strattonata fatta da parte di qualche avversario più scorretto di altri.

C’è da mettere in chiaro subito una cosa però: in Fall Guys non esistono regole, solo delle brevissime descrizioni del mini gioco del momento che appaiono su schermo poco prima che un nuovo round per la caotica corsa alla sopravvivenza abbia inizio. Tra i 24 mini giochi attualmente disponibili in questa Stagione 1, non capiteranno solamente corse ad ostacoli, ma succederà di alternare delle scapestrate sgambate su delle piattaforme irte di pericoli a un’improvvisa partita di calcetto a squadre. Non tutti i mini giochi infatti saranno un caotico tutti contro tutti, ma capiterà nelle parti centrali delle partite, di dover dividersi in 2 o più squadre in una diversa varietà di giochi che andranno ad eliminare tutta la squadra che se la caverà peggio.

Fall Guys: Ultimate Knockout

Se per i round basati sulle corse ad ostacoli basterà qualche tentativo per memorizzare dei semplici trucchetti per rendere meno ostico il superamento delle prime eliminazioni, le modalità a squadre o le corse sui rulli tutti contro tutti necessiteranno di un’attenzione maggiore e di una prontezza di riflessi da non sottovalutare. Questa varietà e diversità dei round lascerà sempre l’esito della partita in bilico fino ai secondi finali dell’ultimo mini-gioco.

Cadere per poi rialzarsi

La proposta fatta da Mediatonic ai videogiocatori di tutto il mondo è sicuramente allettante, e le prime ore alle prese con Fall Guys rimarranno difficili da dimenticare per un appassionato videogiocatore. La gioia della scoperta di tutti i mini-giochi presenti è un qualcosa di prezioso, che però potrebbe svanire abbastanza presto per  tutti coloro che non apprezzano l’elemento della casualità. Capita spesso infatti, che alcuni round ripropongano di frequente i giochi già affrontati nelle partite precedenti; soprattutto nel round finale, dove spesso e volentieri il gioco scelto sarà Hex-A-Gone a discapito degli altri presenti.

Va detto però che la sfida finale si va a livellare sempre a seconda di quanti giocatori riescono a qualificarsi per l’ultimo round. Non sarebbe comunque guastato avere una scelta fatta di più mini giochi finali, giusto per continuare a sentirsi curiosi verso quel senso di novità che forse svanisce un po’ troppo alla svelta durante questa Stagione 1. Inoltre va segnalato che al momento Fall Guys non supporta il cross play tra le piattaforme sulle quali è uscito; PlayStation 4 e PC.

Fall Guys: Ultimate Knockout

Essendo fortemente ispirato da show televisivi come Ninja Warrior o il sopracitato Takeshi’s Castle, programma ideato e creato proprio da quel genio di Takeshi Kitano; Fall Guys ha nel suo DNA tutta una serie di visioni e prospettive non facili da cogliere di primo acchito. La possibilità di fare da spettatori anche quando si viene eliminati, per esempio, è un qualcosa che non grida di certo alla novità, ma se viene visto dalla giusta prospettiva, il tutto può regalare dei forti déjà vu che riportano alla luce quei momenti in cui ci si affezionava a uno strambo concorrente di quelli show televisivi e si faceva il tifo per lui, sperando che in un modo o nell’altro potesse riuscire nell’impresa.

A ognuno il suo fagiolino

Uno dei punti di forza di Fall Guys: Ultimate Knockout è la sua semplicità non solo nel gameplay, mai complesso e che dona del sano divertimento fin dai primi secondi di gioco, ma soprattutto nel suo lato artistico. Il mondo colorato della produzione di Mediatonic è tutto concentrato nelle piste dei mini giochi. Quel che ci si trova davanti ad ogni round sono piste fatte da diversi tipi di ostacoli ricoperti di gomma e dai più disparati colori dalle tonalità accese. C’è però ben poco altro a fare da contorno ai percorsi e alle arene in cui ci si da battaglia round dopo round. Buttando lo sguardo al di là delle piste, talvolta è possibile scrutare giusto qualche nuvoletta o un dirigibile e delle mongolfiere, ma sono pochi gli elementi che fanno da sfondo alle strampalate corse.

Sono i fagiolini però a far esplodere di forme e colori l’intera esperienza. I simpaticissimi e rotondissimi personaggi dagli amichevoli versi, rispecchiano pienamente le diverse personalità dei giocatori che li controllano. Questo accade grazie a un’ampia personalizzazione permessa da Mediatonic. I costumi, gli abbinamenti dei colori e le texture già presenti in questa prima stagione sono numerosi, divertentissimi ma soprattutto non necessitano di microtransazioni per essere sbloccati. Vi basterà quindi livellare completando le partite e raggiungendo più round possibili per ottenere quella che è una delle due monete di scambio presenti in Fall Guys: i punti Kudos. Per ricevere le corone invece, con le quali comprare oggetti estetici dalle gradazioni più rare, sarà necessario vincere il round finale; impresa tutt’altro che semplice. Ogni elemento estetico presente nel negozio in game inoltre, è soggetto a cambiamenti che avvengono ogni tot ore.

Questo tipo di personalizzazione permetterà ai giocatori di partecipare alle varie partite con i costumi più disparati. Potete essere dei temibili pirati, degli atleti in completo da jogging con annessa fascetta asciuga sudore in fronte, dei succosi e freschissimi ananas sgambettanti e molto altro ancora. Se vi piacciono gli incroci invece, potete anche sbizzarrirvi nel creare assurde chimere come per esempio il Dinosauro/Piccione: parte superiore dinosauro, parte inferiore piccione.

Fall Guys: Ultimate Knockout si è abbattuto sul mercato come un meteorite. La nuova produzione creata dai ragazzi di Mediatonic e pubblicata da Devolver Digital è un’esperienza perfetta con cui passare sia i caldi mesi estivi che le stagioni più rigide. Un battle royale diverso, che vuole cambiare le carte in tavola inserendo nell’equazione una sana dose di follia, sregolatezza e tante risate. Non importa essere dei campioni per divertirsi giocando a Fall Guys: Ultimate Knockout; certo è bello poter sbeffeggiare in un sol colpo ben 59 contendenti che non ce l’anno fatta a discapito vostro, ma l’immediatezza e la varietà proposta da questa Stagione 1 hanno già saputo colpire in pieno il bersaglio. Ora non ci resta che attendere le prossime evoluzioni di una forma di gioco che ha già saputo mostrare tutto il suo enorme potenziale.

Al momento Fall Guys: Ultimate Knockout è uno dei giochi gratuiti nell’abbonamento PS Plus. Se volete godere di questo e dei futuri giochi gratuiti dell’abbonamento, potete acquistare una PlayStation 4 Pro su Amazon a questo indirizzo.

Fall Guys: Ultimate Knockout

Fall Guys: Ultimate Knockout si presenta come un battle royale fresco e capace di proporre una nuova prospettiva per il genere. Una folle e coloratissima corsa alla sopravvivenza attraverso uno svariato numero di mini-giochi, tutti da affrontare nei panni di buffi personaggini personalizzabili con una vasta selezione di oggetti estetici.

 

8.5
8.5

Verdetto

L'esperimento proposto da Mediatonic con Fall Guys: Ultimate Knockout è riuscito. Un battle royale diverso dai canoni che abbiamo imparato a conoscere in questi ultimi anni che, grazie alla sua sana dose di follia, divertimento e casualità è capace di tenere incollato il giocatore partita dopo partita. Essendo solo alla prima stagione Fall Guys può ancora migliorare, smussando gli angoli spigolosi con i quali si è presentato sul mercato, ma il potenziale c'è tutto, ed è ben visibile.

Pro

+ Immediato e divertente da giocare
+ Tantissima personalizzazione gratuita
+ Un battle royale diverso
+ Lato artistico già inconfondibile

Contro

- La casualità ripropone spesso molti mini giochi
- Pochi elementi a fare da contorno alle mappe
- Al momento manca il cross play