Tom's Hardware Italia
Giochi PC

GameStop vicina al fallimento secondo gli analisti, azioni di nuovo in calo

GameStop non è in buone condizioni e più passa il tempo meno sembra possibile un ritorno ai fasti di un tempo: ecco i pareri degli analisti.

GameStop è stata per lungo tempo un gigante nella rivendita di videogiochi, ma pare proprio che la società sia ormai vicina al fallimento. Il mondo videoludico punta sempre più sui titoli in digitale e, probabilmente, il mercato dell’usato non è più considerato vantaggioso, vista anche la grande quantità di servizi in abbonamento che permettono di accedere a ampie librerie di titoli, come PlayStation Now e Xbox Game Pass.

Ora, scopriamo che GameStop ha visto un calo nel valore delle proprie azioni del 36%, raggiungendo il valore di 4.90 dollari: si tratta del calo più grande in una sola gioranta mai avvenuto nella storia di GameStop. Mike Hickey, analista di Benchmark Co., ha affermato che GameStop è praticamente vicina al fallimento.

Gli analisti sono convinti che per GameStop sarà molto difficile ritornare ai fasti di un tempo. La catena è in pessime condizioni e, questo febbraio, si era parlato di varie possibilità di vendita, non andate in porto. La perdita annuale è di 673 milioni di dollari, una situazione molto complessa alla quale sarà difficile rimediare.

Secondo alcuni, l’unica speranza di GameStop è di resistere fino all’arrivo della next-gen (attualmente supposta per l’autunno 2020, ma sono solo rumor): la vendita di milioni di console permetterebbe alla società di tirare il fiato per un breve periodo, dandogli la possibilità di riorganizzarsi. Diteci, voi cosa ne pensate? Credete che possa farcela, oppure ormai è arrivata la usa ora?