Halo Stagione 2 | Tutte le differenze con il videogioco e gli Easter Egg

La seconda stagione di Halo è cominciata l'8 febbraio su Pramount+ e andrà avanti per sei settimane ogni giovedi. Scopriamo le differenze con il gioco.

Avatar di Andrea Riviera

a cura di Andrea Riviera

Managing Editor

Halo Stagione 2 è cominciata l'8 febbraio su Paramount+ con due puntate e andrà in onda per altre sei settimane. Come ben sappiamo la serie non è canonica, vale a dire che non segue il gioco e la lore ufficiale 1:1, ma si prende molte libertà creative per consentire all'adattamento di funzionare meglio in una serie televisiva. 

In questo articolo cercheremo di coprire, puntata per puntata, tutte le differenze con il videogioco, analizzando anche possibile Easter Egg. Per chi non lo sapesse, questa stagione coprirà l'arco narrativo di "Halo Reach" e del romanzo "La Caduta di Reach", vale a dire tutta la parte antecedente alla scoperta del primo anello Halo.

Visti gli enormi problemi di copyright, non potremmo inserire screen delle puntate. L'articolo verrà aggiornato ogni giovedì.

Le differenze con il videogioco e gli Easter Egg

Puntata 1 - Sanctuary

  • La nuova intro: la nuova opening intro è un chiaro tributo al main theme di Halo 2 che quest'anno compirà ben 20 anni.
  • Oscar Mikes: Quando Chief va a trovare l'ammiraglio Parangosky è possibile notare un locale chiamato Oscar Mikes, questo è un riferimento al popolare termine "Oscar Mike", un termine militare utilizzato per esprimere che è giunto il momento per una persona, una squadra, un gruppo o un'unità di proseguire.
  • Il rampino: in questa stagione Chief è dotato di un rampino, questo è un riferimento ad Halo Infinite, ma a livello di lore questo non poteva esserci durante la Battaglia di Reach, poiché è stato realizzato diversi anni dopo.
  • Ammiraglio Keys: in questa stagione Keys diventa ammiraglio. Nella storia ufficiale rimane capitano. 
  • Cobalt: in questa stagione vediamo finalmente altri Spartan II, ma non sono canonici con i romanzi.
  • Jameson Ackerson: costui è un personaggio molto conosciuto nella lore ufficiale di Halo. Lui è fortemente contrario agli Spartan II, ritenendoli uno spreco di tempo e denaro. Sarà l'artefice degli Spartan III, che vedremo in questa stagione.
  • Particular Justice: A fine della puntata si vede un Elite (forse l'Arbiter dei Covenant) osservare una flotta alzarsi tra le nuvole. Con ogni probabilità si tratta della flotta Particular Justice, capitanata da Thel 'Vadamee, l'Arbiter che tutti noi conosciamo e amiamo grazie alla trilogia di Halo. La stessa flotta, seguirà Master Chief sull'Installazione 04.
  • Il mostro: Sempre verso la fine della puntata, Kwan Ha fa uno strano discorso osservando una caverna e parladi un mostro  "È molto antico, il mostro. Più vecchio della luce, più vecchio di questa roccia... più vecchio del vostro Dio. Ci conosce, dentro e fuori. Sente l'odore della nostra paura. Vede i nostri segreti. È stato qui per tutto questo tempo. In attesa. Di incontrarti... nel buio. Non c'è nulla che tu possa dargli...". L'unica cosa che il mostro vuole è che tu sappia... che non c'è nulla che tu possa amare che non possa portarti via. Ora mi credete, vero?" Il mostro a cui si riferisce potrebbe essere il Primordiale, o meglio conosciuto come la prima vera Gravemind dei Flood. Kwan Ha potrebbe infatti avere collegamenti con i Precursori. Ovviamente, non è un personaggio canonico.

Puntata 2 - Sword

  • Team Omega: a inizio puntata, quando Chief guarda il cartellone degli Spartan II, è possibile intravedere il team Omega, una squadra di Spartan II presente in Halo Wars.
  • Ratio uccisioni: Durante la cena con la caporale Perez e la sua famiglia, uno dei famigliari chiede il ratio uccisioni a John, questo è chiaramente un Easter Egg dedicato alla modalità multiplayer di Halo.
  • Probabilità: Ackerson interroga Cortana sulle probabilità di una possibile invasione dei Covenant su Reach e lei risponde con un numero altissimo, vicino al 100%. Anche nella lore ufficiale Ackerson sapeva dell'invasione, provandola a tenerla nascosta.
  • Visegrad: Chief capisce che il relè di comunicazione è stato disattivato, segno che i Covenant si starebbero preparando per un'invasione occultata. Nel videogioco è il Team Noble a scoprire la situazione, facendo immediatamente partire la direttiva di emergenza planetaria Winter Contingency.
  • Invisibilità: A fine puntata, si vede un gruppo di Marine difendere la Sword Base dall'Arbiter. Non hanno torce, ma non l'avrebbero visto comunque considerando che quest'ultimo sfruttta un sistema di mimetizzazione. 
  • Come suona bene: il suono delle armi e anche il loro ratio è perfettamente riprodotto nella serie TV. Alcune dei fucili sfruttano modalità di fuoco diverse, per questo alcuni colpi sono chiaramente diversi rispetto al videogioco.

Puntata 3 - Visegrad

  • Visegrad: Il Silver Team indaga sul segnalatore radar di Visegrad che da qualche tempo ha smesso di comunicare in concomitanza con la scomparsa del team Cobalt. Nel videogioco è il team Noble a indagare e a scoprire la presenza dei Covenant su Reach.
  • La scena dell'ascensore: mentre Chief viene scortato in ascensori da due addetti dell'Oni per rimanere confinato negli alloggi, lo Spartan sferra due pugni (leggeri) ai due soldati, scagliandoli in aria. Il tutto è abbastanza fedele alla lore originale, visto che gli Spartan II sono drasticamente più forti di qualunque essere umano.
  • Winter Contingency: circa a metà a episodio, Keys e Ackerson hanno una discussione sulla presenza dei Covenant su Reach. L'Ammiraglio propone di attivare il piano d'Emergenza Winter (Winter Contingency), vale a dire il piano d'emergenza planetaria in caso di attacco. Questo è un fatto canonico, presente sia nel romanzo che nel videogioco Halo: Reach (il nome della prima missione).
  • Io sono... morte: a fine episodio c'è una bellissima sequenza dove il caporale Perez, all'interno di una chiesa, traduce il messaggio del leader della flotta Covenant pronto ad attaccare Reach. Il suo nome e Var 'Gatanai, che con tutta la probabilità è il sostituto di Thel'Vadamee del canon originale e di conseguenza dell'Arbiter che tutti noi conosciamo.
  • Il trailer di Halo Infinite: mentre Perez racconta il messaggio di Var 'Gatanai, si vede una scena in cui Riz guarda una TV olografica. Il programma che sta vedendo non è altro che il trailer d'annuncio di Halo Infinite del 2018.

Curiosità aggiuntive

  • Master Chief senza elmo: nonostante i fan siano letteralmente infuriati sul fatto che Chief si tolga l'elmo, in realtà questo è accurato nella lore ufficiale. Chief, quando non è in servizio, si toglie l'armatura e vive come un normale cittadino. Addirittura, nel romanzo Halo: Flood che racconta più nel dettaglio la battaglia dell'Installazione 04, il nostro Spartan si fa persino una doccia nell'hub militare.
  • Reach non è affar mio: nella lore ufficiale il nostro amato protagonista non prende parte alla battaglia a terra su Reach, impegnandosi solo negli scontri sopra l'atmosfera.
  • Cameratismo: il fatto che gli Spartan si prendano in giro è assolutamente normale ed è presente anche nella lore ufficiale. Il loro linguaggio è meno colorito e più militaresco, ma non è un errore narrativo.