Tom's Hardware Italia
Giochi PC

I PC gaming di tutto il mondo consumano come 160 milioni di frigoriferi

Un recente studio evidenzia l'eccessiva richiesta energetica dei PC gaming: i consumi globali sono pari a quelli di 160 milioni di frigoriferi.

Il mondo del gaming su PC sta vivendo un periodo d'oro, e se da un lato si prevede che le vendite dei giochi per computer supereranno quelle dei titoli per console entro il 2016, dall'altro ci s'interroga sulla quantità esorbitante di energia richiesta dai PC dei giocatori.

lan party pc gaming

Un recente studio pubblicato da Energy Efficiency evidenzia come nonostante i PC gaming siano solo il 2,5% dei computer distribuiti in tutto il globo, allo stesso tempo siano responsabili del 20% dell'energia consumata dai PC di tutto il mondo.

I valori sono pari a quelli di "25 centrali elettriche standard, o 160 milioni di frigoriferi, globalmente", spiega Evan Mills, coautore dello studio. Secondo i calcoli di Mills un computer gaming tipico usa 1400 kilowattora all'anno, cioè una quantità di energia 6 volte superiore rispetto a quella consumata da un PC "normale" e 10 volte superiore rispetto a una console.

Come fare per mitigare questo problema? Secondo lo studio si potrebbero migliorare le prestazioni e ridurre il consumo energetico fino al 75% sostituendo alcuni componenti e regolando le impostazioni. Operazioni che permetterebbero di ottenere un risparmio di 18 miliardi di dollari entro il 2020, o la chiusura di 40 centrali elettriche a carbone da 500 megawatt.

benchmark pc gaming

Mills ha anche aperto il sito web Greening the Beast per aiutare i giocatori a ridurre il consumo di energia del proprio PC, fornendo consigli per usare componenti e impostazioni più efficienti. I benchmark pubblicati da Mills e dal suo team sembrano dar manforte alla tesi che non ci sia bisogno di una bestia affamata di energia elettrica per godersi appieno i giochi. L'ideale per essere "puliti" con la propria coscienza ecologica, e per risparmiare qualche soldo in bolletta.