Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

Kojima stronca gli zombie di Metal Gear Survive

Hideo Kojima prende le distanze dal nuovo Metal Gear Survive e torna a parlare di Death Stranding.

Continuano le dichiarazioni di Hideo Kojima, che durante questo Tokyo Game Show 2016 non si è certo risparmiato in quanto a interventi e pubbliche relazioni con la stampa. Il creatore della famosissima saga di Metal Gear Solid ha approfittato dell'occasione per lanciare qualche frecciatina al nuovo titolo del brand, Metal Gear Survive, oltre a fornire nuove informazioni su Death Stranding.

Per quanto concerne Survive, Kojima prende nettamente le distanze dalle scelte di sceneggiatura del prodotto. A detta del game designer, infatti, la saga di Metal Gear "si basa su spionaggio e politica, come si inseriscono gli zombie in questo contesto?".

Lo storico collaboratore del creatore giapponese, Yoji Shinkawa, ha messo poi il carico da novanta, affermando che se avesse lavorato al progetto avrebbe sicuramente inserito dei mech.

Durante questo secondo intervento al TGS 2016 Kojima ha anche avuto modo di parlare nuovamente dell'attesissimo Death Stranding. Nel gioco sarà presente una coprotagonista femminile, che si affiancherà a Norman Reedus. Di quest'ultimo, Kojima spiega che i fan ne scopriranno un aspetto molto diverso da quanto visto in The Walking Dead.

deathstranding

Il motore grafico del titolo non è stato ancora rivelato, sebbene sia definito "molto noto". Per concludere è stato anche fissato un anno di uscita, pur se in modo sibillino. Death Stranding infatti sarà commercializzato prima delle Olimpiadi del 2020, più precisamente "prima dell'anno in cui è ambientato il film Akira".

Akira, il gioiello dell'animazione giapponese (e forse il primo film d'animazione ad appassionare in maniera totalizzante anche il mercato occidentale), è ambientato in un ipotetico 2019, dunque il 2018 sarà l'anno di Death Stranding. A meno che non ci siano ulteriori sorprese.