PlayStation

Metro Exodus Enhanced Edition | Le nostre impressioni

Il 18 giugno 2021, 4A Games ha rilasciato in forma gratuita l’atteso aggiornamento per PlayStation 5 e Xbox Series X della sua ultima produzione. Metro Exodus Enhanced Edition si pone come la controparte per console, del recente update uscito per PC e promette di sfruttare a pieno regime l’hardware delle nuove macchine da gioco di Sony e Microsoft, al pari di una vera propria produzione next-gen. Come era ovvio aspettarsi non ci troviamo di fronte a una versione del gioco paragonabile a quella per PC ai massimi settaggi disponibili ma al netto di qualche compromesso, il lavoro svolto da 4A Games si è rivelato solido e convincente.

Innanzitutto è giusto precisare, nuovamente, che Metro Exodus Enhanced Edition è disponibile in forma totalmente gratuita per i possessori del gioco originale. I sistemi per riscattare questa nuova versione sono i medesimi già visti con altre produzioni analoghe: su Xbox Series X si occuperà di tutto lo Smart delivery, permettendovi di scaricare la versione più recente compatibile con la vostra macchina da gioco, mentre su PlayStation 5 dovrete recarvi manualmente nello store digitale e riscattare la nuova versione sviluppata per la console di Sony. Proprio in merito a PlayStation 5 vi ricordiamo di controllare la vostra libreria digitale per verificare che non venga scaricata anche la versione per PS4, andando a occupare spazio prezioso nel vostro SSD.

Metro Exodus

Come da prassi per queste edizioni, Metro Exodus Enhanced Edition innalza la risoluzione generale del gioco a 4K dinamici e si pone l’obbiettivo di mantenere stabili i 60 frame per secondo. Escludendo la versione per Xbox Series S (che per implementare l’aumento del framerate e gli effetti di illuminazione porta la risoluzione massima a 1080p con picchi al ribasso fino a 512p), su PlayStation 5 e Xbox Series X l’aumento della risoluzione si  comporta in maniera analoga.

4A Games ha annunciato la possibilità di raggiungere i 2160p massimi ma la realtà e lievemente diversa vedendo entrambe le versioni non superare mai la soglia dei 1728p, mantenendo sempre stabili i 60 fps. Una delle motivazioni che portano la risoluzione di Metro Exodus Enhanced Edition a rivelarsi così ballerina, è l’implementazione del ray tracing su console o, per precisare, dell’introduzione della global illumination e dell’emissive lighting.

Metro Exodus

Manca la gestione dei riflessi ma l’impatto visivo, già con l’implementazione di queste due caratteristiche, cambia completamente rispetto alla versione precedente del titolo. Manca inoltre, per ovvie ragioni, la possibilità di sfruttare il DLSS in quanto è tuttora un’esclusiva delle GPU di Nvidia e, quindi, confinata per il momento al solo mercato PC.

Non è stato confermato, ma ne dubitiamo, che 4A Games rimetta mano un’ulteriore volta al motore di gioco quando la tecnologia Super Resolution di AMD verrà rilasciata ma non temete perché Metro Exodus Enhanced Edition, per quanto riguarda il comparto tecnico, è un gioco completamente diverso  in grado di far sperimentare un primo reale assaggio di next-gen.

Metro Exodus

Le due versioni, come accennavamo poc’anzi, si possono considerare pressoché identiche, con il solito peak maggiore in termini di stabilità su PlayStation 5 e verso la risoluzione su Xbox Series X. Infine l’aggiunta del texture pack in 4K rende decisamente più dettagliata la visione d’insieme, così come la possibilità di regolare il FOV permetterà di cucire l’intera esperienza attorno alle necessità dei giocatori.

Metro Exodus Enhanced Edition sfrutta appieno gli SSD montati sulle due console di Sony e Microsoft garantendo dei tempi di caricamento che si stagliano attorno ai 35/45 secondi. Un netto passo in avanti rispetto agli oltre due minuti richiesti dalla verone originale del gioco. In termini di differenziazione sulle due macchine da gioco, su PlayStation 5 troviamo una implementazione del Dualsense abbastanza timida per quanto riguarda i grilletti adattivi e decisamente più convincente per quanto concerne il feedback aptico. Su Xbox Series X, invece, è stata sfruttata la minore latenza del controller per permettere un controllo più preciso e reattivo.

Metro Exodus RTX DLSS prova

Entrambe le tecnologie audio presenti sulle console, sono state sfruttate appieno da Metro Exodus Enhanced Edition. Su PlayStation 5 troviamo un’implementazione del 3D Audio notevole (specialmente se si usano le Pulse di Sony) mentre su Xbox Series X si può sperimentare l’audio spaziale al netto di abilitare il Dolby Atmos e avere delle cuffie compatibili con questa tecnologia. In ambedue i casi il risultato è sorprendentemente immersivo e presenta alle orecchie del giocatore un tripudio di suoni ambientali provenienti da ogni direzione.

In conclusione vogliamo segnalarvi un piccolo dettaglio che, purtroppo, non possiamo certificare in quanto abbiamo avuto la possibilità di provare Metro Exodus Enhanced Edition su entrambe le console ma solamente su due unità per machina. Sia su Xbox Series X che su PlayStation 5, il gioco sembra mettere a dura prova il sistema di raffreddamento delle console.

Metro Exodus

Su due Xbox Series X che avevamo a disposizione il risultato è stato analogo: la ventola ha cominciato a farsi sentire sensibilmente quando normalmente la console risulta totalmente silenziosa, anche con produzioni che spingono fortemente sul lato tecnico. Su PlayStation 5 invece, sia con la versione All Digital che con la Standard, abbiamo potuto constatare un aumento sensibile del ronzio in base all’illuminazione della scena, un incremento del rumore del sistema di ventilazione e un coil whine eccessivamente percepibile.

Non sappiamo dirvi se sia dovuto a una ottimizzazione generale ancora da affinare, se siano difettose tutte e quattro le unità a nostra disposizione o se sia una reazione completamente normale ma se anche voi avete sperimentato le stesse situazioni, segnalatecelo nella sezione dei commenti. In conclusione vi ricordiamo che Metro Exodus Enhanced Edition è anche disponibile all’acquisto al prezzo di 39,99€, in caso non abbiate mai acquistato il gioco originale.