PlayStation

“No Man’s Sky un errore”, il tweet falso di Sean Murray

Sul profilo Twitter di Hello Games è comparso il tweet "No Man's Sky è stato un errore", rimosso dopo pochi minuti. Una clamorosa ammissione di colpa del team di sviluppo del gioco oppure c'è qualcos'altro dietro? Solo poche ore dopo si è fatta luce sul mistero: l'account di Hello Games è stato hackerato.

No Man's Sky

Il sospetto che il tweet non fosse opera degli autori di No Man's Sky è venuto in mente a molti, specie dopo la difesa a oltranza di Hello Games nei confronti della sua creazione, prima di un blackout (volontario) delle comunicazioni durato diversi mesi.

Tuttavia le ore che hanno preceduto la comunicazione ufficiale degli sviluppatori circa la violazione dei server e dell'account social della compagnia non hanno fugato tutti i sospetti, anzi.

Polygon e Forbes hanno infatti contattato via email Sean Murray poco dopo l'accaduto ricevendo anche una risposta. A Polygon Murray avrebbe detto di esser stato lui a scrivere il tweet incriminato ma che qualcuno del team lo ha rimosso (una risposta più che sospetta), mentre la risposta a Forbes parlava di un tweet di un dipendente scontento.

Leggi anche: No Man's Sky in ritardo, sviluppatori minacciati di morte

Insomma la situazione era un po' confusa anche se le risposte inviate alle testate giornalistiche lasciavano pensare che anche gli account di posta del team fossero stati compromessi. Sospetti che hanno trovato poco dopo conferma.

Hello Games continua dunque a non trovare pace, anche durante questo periodo di silenzio radio per concentrarsi sugli aggiornamenti di No Man's Sky. Update che, tuttavia, potrebbero arrivare troppo tardi per ridestare interesse verso questo progetto

No Man's Sky No Man's Sky
gog