Tom's Hardware Italia
Giochi PC

PETA contro Warhammer: abolite le pellicce!

La PETA sfida l'universo di Warhammer: secondo l'organizzazione animalista le pellicce mandano il messaggio sbagliato e vanno eliminate.

La PETA, People for the Ethical Treatment of Animals, non ci va certo leggera con i videogiochi, e questa volta il bersaglio è il celebre universo di Warhammer: oscuro, violento, e reo di avere troppe pellicce.

Non è la prima volta che l'organizzazione americana prende di mira videogiochi e mezzi ludici. Era già infatti accaduto con Cooking Mama, Pokémon e con una richiesta a Giants Software di "mostrare l'orribile realtà dell'industria dell'allevamento suino". Probabilmente le intenzioni sono anche nobili, ma forse il target è un tantino da migliorare, non trovate?

Grey hunters space wolves by escudero
I temibili Lupi Siderali dovranno pur ripararsi dal freddo!

L'universo di Warhammer, ed in particolare quello futuristico di Warhammer 40k, è permeato di violenza e dettagli cruenti. Tra fazioni in guerra, orde di guerrieri del caos e creature aliene particolarmente irascibili, non si fa quasi caso alla cura che Games Workshop dedica alle sue creazioni.

Leggi anche: Warhammer 40k: Dawn of War 3, a volte ritornano

Pellicce e drappi decorativi sono all'ordine del giorno tra le solerti compagnie di Space Marines, e il massacrare un paio di orsi ed un branco di lupi per usarli come decorazione non urta i sentimenti di nessuno, almeno nel quarantunesimo secolo! Purtroppo non è così per la PETA, che ha deciso di scrivere una lettera a Kevin Rountree, CEO dell'azienda, chiedendo l'abolizione delle pellicce.

Ci toccherà giocare un Daw of War III censurato?

"Apprezziamo siano immaginari, ma i drappeggi sembrano repliche di animali morti e mandano il messaggio che indossare pellicce è accettabile – quando, in realtà, non lo è più nel 2017 e non lo sarebbe nell'anno 40,000". La PETA aggiunge che nessuno degli orrori sui campi di battaglia di Warhammer potrebbe pareggiare quello che subiscono volpi, conigli e altri animali nel nostro mondo.

poster emperor horus
Il Primarca Sanguinius non si trova particolarmente d'accordo con la PETA

Effettivamente, visto l'esorbitante numero di giocatori di Warhammer che indossano pellicce durante le lunghe sessioni di combattimenti con le miniature, c'è da chiedersi se la PETA non abbia effettivamente ragione.

Il violento universo di Warhammer 40k, dove milioni di innocenti vengono massacrati, i sacrifici umani sono all'ordine del giorno e il caos incombe dietro ad ogni angolo, deve essere rivisitato. E quale modo migliore se non il rimuovere ogni traccia di pellicce?

Total War: Warhammer Total War: Warhammer