Giochi PC

Recensione Sea of Thieves Cursed Sails il nuovo DLC gratuito

Sea of Thieves: Cursed Sails

cover pack
Sviluppatore: Rare Ltd
Editore: Microsoft Studios 
Data di uscita: 31/07/2018
Provato su: PC
Disponibile su:   xbox One  pc

acquista

Sea of Thieves ritorna con un nuovo DLC gratuito (non l’ultimo di questo corposo 2018): Cursed Sails. Come si capisce dal nome evocativo, il contenuto aggiuntivo centra l’attenzione sugli scheletri maledetti, introducendo sia una nuova quest principale, sia dinamiche condivise per tutto il sistema di gioco.

Il team di sviluppo di Rare infatti, lungi dal voler seguire l’esempio di altri grandi MMORPG tradizionali, ha optato per un sistema contenutistico “binario”, per così dire. Da un lato abbiamo infatti la quest precipuamente dedicata a Cursed Sails, che si manifesta sotto forma di evento a tempo, oltre il quale non sarà più possibile dedicarsi al copione previsto ma ci si dovrà accontentare di eventi randomici sparsi per la mappa.

maxresdefault

Dall’altro lato il giocatore può invece già notare dei cambiamenti definitivi all’interno del sistema di gameplay, dell’ecosistema generale e quindi, di quella che è la percezione stessa del prodotto.

Leggi anche Recensione Sea of Thieves, la vita del pirata secondo Rare

In questo modo Sea of Thieves riesce sicuramente ad assomigliare più ad un mondo virtuale, pulsante di vita propria, che ad un mezzo d’intrattenimento a comparti stagni. Certo, il rovescio della medaglia – come sottolineato da gran parte della community – è che non poter usufruire per sempre delle quest-line dei DLC renda la narrazione complessiva meno fruibile. Indubbiamente è un problema, pur sempre mitigato dal fatto che il contenuto aggiuntivo è gratuito e l’avanzamento nel sistema di gameplay definitivo.

Andando più nel dettaglio, dal punto di vista della trama, evitando grossi spoiler, basterà dire che in Cursed Sails i malvagi scheletri maledetti hanno rotto l’equilibrio delle precedenti versioni, aggredendo alcuni negozi dei mercanti ed attaccando improvvisamente le navi, dotati di micidiali proiettili “ballerini”. Attraverso le conversazioni con i PNG, cercando di carpire più indizi possibili e sempre con uno stile molto retrò (nessun indicatore, pochissime note, dialoghi quasi tutti opzionali) il giocatore riuscirà a svelare il mistero dietro a queste incursioni.

082314
sea of thieves cursed

Dal punto di vista prettamente di gameplay, il che interesserà tutti i giocatori, anche quelli meno avvezzi a seguire trame e sottotrame, Cursed Sails offre poche ma sostanziali novità. In primo luogo le navi fantasma: imbarcazioni piene di scheletri maledetti, dotate di proiettili che costringono a danzare gli sfortunati colpiti entro il raggio di azione. Queste navi seguono un approccio ben definito: al cannoneggiamento iniziale preferiscono spesso e volentieri l’abbordaggio, nel qual caso si fanno sentire alcuni evidenti problemi di IA.

La porta della cabina del capitano infatti, funge da muro invisibile per le orde demoniache, che solitamente entrano uno alla volta, prestandosi a un gioco di rimessa molto conveniente per la controparte umana. Problemi di intelligenza a parte, il nuovo nemico non giocante di Sea of Thieves tiene impegnate anche le ciurme più organizzare, risultando essere un impegno forse non micidiale, ma certo da non sottovalutare.

L’altro grande cambiamento, che sta già avendo un notevole impatto sulla micro società del gioco, è quello delle alleanze: condividendo la stessa bandiera le diverse navi pirata potranno scambiare risorse ed accumulare oro, che poi viene ridistribuito. In tal modo le percentuali di bottino aumentano notevolmente. Allo stesso tempo, però, le alleanze possono essere rotte in qualsiasi momento, rendendo il sistema foriero di piacevole instabilità. Il mare di Sea of Thieves inizia insomma a diventare davvero un calderone di ladri patentati, nel quale il metagioco, da piatto e poco approfondito, inizia a delinearsi come molto più complesso. 

sea of thieves cursed sails recensione del dlc v7 40270
Sea of Thieves Cursed Sails
cursed sails guide speak with duke bilge rat

Considerando infine l’aggiunta del brigantino, nave leggera con tre uomini di equipaggio, il quadro che si delinea raffigura un’opera molto attenta a permettere a tutti i giocatori di avere un’esperienza di gioco esaltante e confacente ai propri bisogni. Certo, le grandi alleanze e la potenza di fuoco degli equipaggi più rodati è il risultato più ambito, ma con l’avvento delle alleanze i rapporti di forza cambiano drasticamente, ed ogni bocca di fuoco può dire la sua in un gioco quasi diplomatico che aggiunge tantissime possibilità per tutti i pirati digitali.


Tom's Consiglia

Sea of Thieves è disponibile per PC e Xbox One su Amazon a prezzo scontato

 

Sea of Thieves: Cursed SailsXbox OnePC

PROQuest interessante e variegata; Il sistema di alleanze infonde nuova linfa alle relazioni sociali in-game; l’aggiunta del brigantino apre la strada anche agli equipaggi più piccoli.
CONTROL’intelligenza artificiale degli scheletri è lungi dall’essere perfetta; la quest introdotta è solo temporanea.
VERDETTOCursed Sails è stato tacciato da qualche fan di aver portato ben poche novità al gioco, complice il fatto che il maggiore ruolo degli scheletri nell’economia della trama era nell’aria da tempo. Sebbene a conti fatti il cambiamento concreto consista nel brigantino e nelle alleanze, a livello di metagioco queste “piccole” novità hanno reso Sea of Thieves molto più dinamico ed imprevedibile, aprendo a decine di possibilità diverse e decine di approcci diplomatici (sia dal punto di vista di gruppi di gioco più ristretti, sia dal punto di vista più macroscopico della gestione dei combattimenti e delle relazioni tra pirati). Considerando anche la gratuità del DLC, Cursed Sails non può che essere promosso a pieni voti.
8