Giochi PC

Riot Games: donati 1,5 Milioni di Dollari per contrastare il Coronavirus

La Riot Games, una societá statunitense di sviluppo di videogiochi fondata nel 2006, conosciuta principalmente per il videogioco MOBA League of Legends e successivamente per Legends of Runeterra, ha fatto una generosa donazione di 1,5 milioni di dollari a vari gruppi con sede a Los Angeles nel tentativo di dare un aiuto contro la diffusione del Coronavirus. Come riportato da The Wrap, il sindaco di Los Angeles, Eric Garcetti, ha annunciato che Riot e i suoi co-fondatori hanno effettuato questa donazione, superiore anche a quanto suggerito dal sindaco stesso in una conferenza.

Nel precedente annuncio veniva infatti dichiarato:”Siamo benedetti qui a Los Angeles per avere industrie che non solo alimentano la nostra città, ma il nostro paese e l’economia del nostro mondo. Il gioco è una di quelle industrie e uno dei leader in quello spazio è Riot Games” continuando: “Hanno sede proprio qui nella nostra città, e oggi quella società e i suoi fondatori stanno donando più di $ 800.000 a organizzazioni no profit locali tra cui $ 200.000 al fondo del sindaco per sostenere tutto ciò che è necessario per il soccorso di COVID-19“.

Secondo The Wrap, Riot ha successivamente chiarito la dichiarazione del Sindaco specificando che l’importo è in realtà $ 1,5 milioni e che le donazioni vengono fatte sia dalla società che dai suoi singoli fondatori. Riot donerà $ 500.000 mentre Merrill e Beck doneranno ciascuno $ 500.000. Ma non é finita qui, hanno infatti aggiunto che $400.000 del totale andranno alla Food Bank di Los Angeles e $ 200.000 andranno al Mayor’s Fund per Los Angeles, destinato a residenti a basso reddito o disoccupati in difficoltà. Il resto sarà dato a Los Angeles senza scopo di lucro.

Dobbiamo peró anche ricordare che in precedenza Riot Games si é trovata a dover pagare dieci milioni di dollari per circa 1.000 dipendenti donne, che lavorano o hanno lavorato per loro negli ultimi 5 anni, per poter risolvere una causa di discriminazione di genere all’interno dei propri uffici. E voi cosa ne pensate di Riot Games e del loro intervento per contrastare il coronavirus? Fateci sapere nei vostri commenti!

Siete dei giocatori appassionati di League of Legends? Approfittate subito di questa offerta!