Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

Sony: PlayStation VR non è al livello di Oculus Rift

Il vice presidente esecutivo di Sony avverte: PlayStation VR e Oculus Rift non possono essere messi sullo stesso piano. Puntano a due mercati differenti.

Secondo Sony il visore per la realtà virtuale PlayStation VR non è al livello dell'Oculus Rift, in termini di qualità e prestazioni. Questa è l'opinione di Masayasu Ito, vice presidente esecutivo di PlayStation, che in una lunga intervista con la redazione di Polygon non ha esitato a descrivere il PlayStation VR come un prodotto improntato maggiormente "all'uso quotidiano, motivo per cui deve essere facile da usare e accessibile".

PlayStation VR Oculus Rift

Il fulcro del discorso del dirigente di Sony è che i due dispositivi si rivolgono a due mercati differenti. È una questione di obiettivi. Nel caso specifico di PlayStation VR, il target è il mercato di massa, a fronte di una base installata attuale di 36 milioni di PS4. Per cui l'accessibilità e la facilità di uso richiedono dei compromessi che si riflettono sulla qualità finale.

PlayStation VR   Masayasu Ito
Masayasu Ito, vice presidente di Sony Computer Entertainment

"Questo (il PlayStation VR) non è per la persona che utilizza un PC di fascia alta", continua Masayasu Ito. Ricordiamo infatti, che il prezzo fissato per Oculus Rift è molto esoso. In aggiunta, alla modica cifra di 699 euro, il sensore richiede anche un hardware di fascia alta. Per tutti i dettagli in merito alle specifiche, vi rimandiamo a questa notizia.

Insomma, il discorso del dirigente di Sony non fa una piega, in attesa di conoscere data e prezzo di uscita del PlayStation VR. L'appuntamento per conoscere questi dettagli è fissato per il 15 marzo. Quello che è già certo, invece, è che l'uso del visore virtuale di Sony è sconsigliato ai minori di 12 anni