Tom's Hardware Italia
Xbox One

Xbox: “il gaming deve promuovere e proteggere la sicurezza di tutti”

Xbox e Phil Spencer si preparano a un era del gaming più sicuro: ecco quanto dichiarato dal capo di Xbox, in una sorta di manifesto del gaming.

Phil Spencer, capo di Xbox, ha rilasciato su Xbox Wire quello che potremmo quasi definire il “manifesto del gaming” o almeno della visione del gaming di Spencer stesso. Nell’articolo viene spiegato come quella videoludica sia una comunità formata da 2.6 miliardi di utenti, di cui perlopiù adulti e quasi metà donne. L’industria videoludica è la più grande nel settore dell’intrattenimento, superando il cinema e la musica. Per questo motivo è importante essere responsabili e creare ambienti di gioco sicuri.

I videogiochi, già ora, aiutano i bambini che soffrono di autismo a farsi nuovi amici, migliorano la memoria per le persone che soffrono di Alzheimer, insegnano agli adulti la leadership, aiutano a prendere decisioni e a ridurre lo stress e la depressione. Inoltre, insegnano ai bambini a contare e migliorano la loro empatia.

Spencer, qunidi, ritiene che sia fondamentale definire due verità fondamentali del gaming:

  1. Il gaming è per di tutti e nessuno lo possiede: tutti sono i benvenuti, nuovi giocatori o appassionati storici.
  2. Il gaming deve promuovere e proteggere la sicurezza di tutti: il mondo dei videogiochi dovrebbe essere un luogo sicuro, la creazione di una community dovrebbe essere un lavoro condiviso e proteggerla è essenziale.

Per rendere il mondo dei videogame più sicuro, Microsoft, Phil Spencer e il Team Xbox si muoveranno in tre direzioni:

  1. Promettono di essere vigili, proattivi e rapidi: Xbox indentificherà abusi e problemi legati alla piattaforma e li risolverà velocemente, puntando anche ad aumentare il numero di persone al lavoro nel team di sicurezza.
  2. Si impegnano a dare ai giocatori più strumenti per proteggersi: l’obbiettivo è di permette all’utente di personalizzare la propria esperienza e fare in modo che sia sicura per tutti i giocatori di ogni età che fanno parte della famiglia, ad esempio creando un account per bambini (già ora ne esistono 26 milioni).
  3. Puntano a collaborare con altre realtà per migliorare la sicurezza: Microsoft e Xbox condivideranno le innovazioni in campo sicurezza con l’industria; già oggi molti team stanno lavorando in molti ambiti legati alla sicurezza e si stanno già coordinando con partner dell’industria.

Giocare e sicurezza, per Phil Spencer, dovrebbero essere due concetti molto legati. Diteci, voi cosa ne pensate di quanto dichiarato?